Cerca

Rimedi

Disastro, il cellulare cade nell'acqua: ecco la mossa da fare per salvarlo

Disastro, il cellulare cade nell'acquaEcco la mossa da fare per salvarlo

Tantissime persone conoscono questo trucchetto, ma altrettante lo ignorano bellamente. Quando capita che il cellulare viene  accidentalmente a contatto con una superficie bagnata, sono guai seri. Molto spesso, lo smartphone si danneggia a tal punto da essere inutilizzabile. Ma negli anni si è diffuso un rimedio che sta avendo molto successo tramite il passaparola.

Il primo a scriverne era stato Usa Today. Quando un cellulare viene a contatto con l'acqua è necessario che venga spento immediatamente e che la sim sia rimossa. Per asciugarlo, mai metterlo in un forno o al microonde. Molto meglio usare un asciugatore per capelli. 

Ma il colpo da maestri è un altro. Eccolo: dotarsi di riso o di bustine in gel di silice. Solo perché il telefono è asciutto all'esterno, non vuol dire che lo sia anche all'interno. Per completare l'operazione di asciugatura, è bene riempire una ciotola con del riso e immergervi il telefono. Il principio: il riso “intrappola” l'umidità, assicurando che il dispositivo sia completamente asciutto dentro e fuori. Al posto del riso, è possibile utilizzare bustine in gel di silice (i piccoli pacchettini che si trovano, ad esempio, nelle scatole delle scarpe o nelle borse). Sia che si utilizzi il riso o il gel di silice è necessario attendere circa tre giorni per fare in modo che tutta l'acqua sia rimossa.

Un altro metodo semplice consiste nel posizionare il telefono davanti a un condizionatore: l'aria fredda e secca non danneggia il telefono e permette all'acqua di evaporare più rapidamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog