Cerca

Il caso

Marcello Dell'Utri condannato a morte. Chi lo vuole ammazzare e perché

Marcello Dell'Utri condannato a morte. Chi lo vuole ammazzare e perché

Alla condanna del carcere, l'ex senatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri deve aggiungere anche quella della salute che lo sta abbandonando. L'allarme sulle sue condizioni sempre più precarie è partito da sua moglie Miranda Ratti, raccolto dal Giornale: "Sono preoccupata - ha detto - l'organismo di Marcello è debilitato e ai problemi precedenti si è aggiunta un'infezione partita dalle vie urinarie che l'ha aggredito tra martedì e mercoledì". Le recenti corse in ospedale dal carcere, la cardiopatia, il diabete, ogni volta racconta la signora Ratti è sempre una battaglia: "Ogni esame richiede telefonate su telefonate e attese snervanti. Per un elettrocardiogramma abbiamo aspettato tre mesi, per la risonanza quattro o cinque e intanto le diverse patologie sono peggiorate". Dell'Utri è in carcere da due anni, ne dovrà scontare ancora quattro per concorso esterno in associazione mafiosa, reato per il quale anche la Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo ha sconfessato l'Italia, stabilendo che non dovrebbe condannare un imputato per fatti precedenti il 1994: "In quel periodo - dice l'avvocato Giuseppe Di Peri - il concorso esterno era assai nebuloso e determinati comportamenti di fatto non venivano sanzionati. Quindi la condanna va contro i principi della civiltà giuridica, ma i giudici italiani non ne vogliono sapere e almeno fino a oggi non hanno rimesso in discussione quei verdetti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    16 Maggio 2016 - 17:05

    Il reato di concorso esterno in associazione mafiosa è una pura invenzione. Un'astrusità solo italiana. Lo stesso concetto di concorso in un reato associativo restandone all'esterno è una contraddizione in termini. O si è mafiosi o non lo si è. La storia del concorso esterno non se la sarebbe inventata neanche Torquemada.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    16 Maggio 2016 - 16:04

    Sembra la fotocopia di galan quando li beccano guarda caso gli vengono fuori tutte le malattie possibili

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    16 Maggio 2016 - 15:03

    corretto chi sbaglia paga!! mi sovviene solo che nell'italico mondo un po'bislacco e dalla magistratura un po' "Naif" ai tipini come il compagno G é permesso trascorre serene giornate a delinquere senza tanti pentimenti!!

    Report

    Rispondi

  • 47 biondi

    16 Maggio 2016 - 14:02

    non me ne frega niente di sto mafioso marcisca in galera,

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog