Cerca

Lo scandalo

Carne di cavallo nelle polpettine Ikea Controlli dei Nas nel punti vendita

I carabinieri nei megastore. L'azienda ritira il prodotto tipico svedese

Carne di cavallo nelle polpettine Ikea Controlli dei Nas nel punti vendita

La contaminazione dei cibi con la carne di cavallo ha colpito anche le polpettine servite nei punti vendita di Ikea. Lo hanno rilevato gli ispettori che vigilano sulle derrate alimentari nella Repubblica Ceca, i quali hanno trovato carne equina nelle polpette prodotte in Svezia che sono uno dei punti cardine del menù servito nei megastore del colosso svedese dell’arredamento Ikea. L’Istituto veterinario di stato ha immediatamente notificato le rilevazioni al sistema di allerta europeo. 

Il ritiro dal mercato e i controlli - Immediatamente l'azienda ha annunciato di aver ritirato in 13 paesi europei la vendita delle polpettine, tra cui, precisa l’agenzia Bloomberg, anche l'Italia. "Abbiamo sosspeso la vendita delle polpette in tutti i mercati in cui erano sul mercato". Intanto, sono intervenuti per verificare se anche in Italia le celebri polpettine svedesi contenessero carne equina i Nas di Milano che stanno effettuando controlli e verifiche nella sede italiana del colosso del mobile. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wall

    25 Febbraio 2013 - 22:10

    Scometto pure che anche i vostri armadi e manufatti di legno pressato sona anch'essi contaminati (radiattivi) come è successo per i pellets..Prodotti da alberi contaminati in zone dove sono successi incidenti di centrali nucleari..

    Report

    Rispondi

blog