Cerca

La sentenza

Omicidio Esposito, arriva la sentenza per De Santis

Omicidio Esposito, arriva la sentenza per De Santis

È stato condannato a 26 anni di carcere Daniele De Santis, l'ultrà giallorosso accusato di aver ferito e ucciso Ciro Esposito durante gli scontri che precedettero, il 3 maggio del 2014, la finale di Coppa Italia, fra Napoli e Fiorentina. La sentenza dei giudici della terza sezione della Corte d'Assise di Roma è stata letta nell'aula bunker di Rebibbia dopo tre ore e mezza di camera di consiglio. Oltre a De Santis, nell'ambito del processo per l'omicidio di Ciro Esposito, sono stati condannati a 8 mesi di reclusione per rissa aggravata e lesioni (con pena sospesa) anche i tifosi partenopei Gennaro Fioretti e Alfonso Esposito. Entrambi sono ritenuti parte del gruppo che provocò gli scontri durante i quali Ciro venne ferito a morte.

La vicenda - Il giovane venne colpito, poco prima della finale di Coppa Italia Fiorentina Napoli del 3 maggio 2014 da un proiettile che gli ferì un polmone e arrivò alla colonna vertebrale. Il trentenne morì nel Policlinico Agostino Gemelli di Roma, dopo 53 giorni di agonia. I pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio avevano chiesto l'ergastolo per De Santis e tre anni di reclusione per Gennaro Fioretti e Alfonso Esposito.

Le dichiarazioni - In aula, oggi anche la mamma di Ciro Esposito, Antonella Leardi, che così ha commentato la sentenza: "La pena inflitta è congrua e giusta, per De Santis non provo odio perché l'ho perdonato". In aula le urla degli amici di Ciro Esposito giunti per ascoltare la sentenza: "Devi marcire per quello che hai fatto". Di tutt’altro avviso invece Tommaso Politi, legale di De Santis che ha dichiarato: "Non mi aspettavo questa sentenza perché le nostre argomentazioni erano solide e tanti testimoni hanno raccontato che il mio assistito ha cercato di sottrarsi a un linciaggio. Per questo mi sarei aspettato un proscioglimento per legittima difesa". Inoltre, l'imputato dovrà pagare una provvisionale complessiva di 140 mila euro ai familiari della vittima.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • realityman17m

    25 Maggio 2016 - 00:12

    SARA PURE UNA SENTENZA ESEMPLARE, PERO NON MI SPIEGO COME MAI LA MAGISTRATURA ITALIANA USI UNA FORBICE TALE , NEL GIUDICARE ITALIANI E STRANIERI.. KABOBO, 4 OMICIDI E ALTRI FERITI, 20 ANNI DI CARCERE, MA E GIA FUORI . CHE SON PASSATI DUE ANNI FORSE??? E QUESTO DE SANTIS UN OMICIDIO FORSE O LEGITTIMA DIFESA 26 ANNI DI CARCERE. FORSE PERCHE SI STA GIUDICANDO UN ITALIANO E NON UN ISLAMICO????????

    Report

    Rispondi

    • Stefy62

      25 Maggio 2016 - 13:01

      Esatto, si sta giudicandoi un italiano e per giunta simpatizzante di estrema destra!

      Report

      Rispondi

blog