Cerca

A Poggioreale

Il gesto folle del presunto killer di Fortuna. Cosa si è fatto: terrore in cella

Il gesto folle del presunto killer di Fortuna. Cosa si è fatto: terrore in cella

Tensione altissima nel carcere di Poggioreale attorno a Raimondo Caputo, il presunto pedofilo accusato di aver abusato più volte e di aver ucciso la piccola Fortuna Loffredo. Caputo ha ingoiato una lametta da barba poco prima che arrivassero i suoi familiari per un incontro nell'orario delle visite. Secondo la direzione del carcere, Caputo non sarebbe in pericolo di vita. Quello di Caputo appare più come un atto dimostrativo che un vero tentativo di suicidio. Da tempo la direzione del carcere ha richiesto il suo trasferimento, sollecitato dallo stesso detenuto. Lo scorso 19 maggio la compagna di Caputo, Marianna Fabozzi, detenuta nel carcere di Pozzuoli, aveva provato a togliersi la vita poco dopo l'incidente probatorio ad Aversa. In quell'occasione le sue tre figlie avevano confermato le macabre attenzioni che Caputo aveva nei confronti della piccola Fortuna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nordest

    02 Giugno 2016 - 09:09

    La società non perderebbe nulla anzi .

    Report

    Rispondi

blog