Cerca

Il volto della chiesa in Rai

Il vaticanista Aldo Maria Valli stronca Papa Francesco: "Crea solo confusione"

Il vaticanista Aldo Maria Valli stronca Papa Francesco: "Crea solo confusione"

Il coro dei vaticanisti italiani estasiati da Papa Francesco perde un altro pezzo. E un pezzo da novanta. Come riporta il quotidiano "Italia Oggi", infatti, Aldo Maria Valli lo scorso 28 maggio ha vergato sul suo blog (aldomariavalli.it) un articolo piuttosto severo sulla "Amoris Laetitia", l'esortazione con cui Papa Francesco ha chiuso il sinodo sulla famiglia svoltosi fra l'autunno 2014 e l'autunno 2015.

Stimato esperto di sacri palazzi del Tg3, uno dei vaticanisti più conosciuti e rispettati, Valli si concentra sul tema della comunione ai divorziati , chiedendosi quale sia la conclusione del Papa in merito: "Dopo aver letto e riletto più volte il testo, osserva il Vaticanista, "la riposta è comunione sì ma anche no, oppure comunione no ma anche sì. Entrambe le conclusioni sono legittimate. A ciò conduce la logica del 'caso per caso', a sua volta figlia dell'etica della situazione. Mi devo considerare in peccatore? Sì, ma anche no. No, ma anche sì. Dipende".

Una lettura che ha spinto Valli a riconsiderare alcuni episodi papali. Come quando, in visita alla chiesa Luterana di Roma, e gli è stato chiesto se un cattolico e un luterano possono partecipare alla comunione, "il Papa ha detto in sostanza 'no, ma anche s', bisogna vedere caso per caso". Oppure quando il Pontefice, "comparendo in un video sul dialogo interreligioso, ha detto che 'le persone trovano Dio in modi diversi'".

Conclude il vaticanista: "Ma quando la coscienza del cristiano abbandona il sentiero stretto e impervio di questa ricerca e si incammina lungo i boulevard del 'ma anche', ho l'impressione che rischi fortemente di perdersi. E di finire dritta dritta nella tana del lupo". Che infine precisa essere la sua "solo la manifestazione sincera, e anche dolorosa, di un dubbio. Dolorosa perchè voglio molto bene al Papa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sletiz

    03 Giugno 2016 - 19:07

    Fosse solo confusione ......... in realtà diffonde falsa dottrina, apostasia, abiura della fede, blasfemia, sacrilegi, falso ecumenismo interreligioso, falsa misericordia, sincretismo, idolatria, panteismo, new age, esoterismo, luciferianesimo, satanismo .................

    Report

    Rispondi

  • machian45

    02 Giugno 2016 - 11:11

    Ratzinger, perché hai mollato tutto lasciandoci, involontariamente, in balia di questo Tupamaros del Sud America!

    Report

    Rispondi

  • maurizio sgarro

    02 Giugno 2016 - 10:10

    A me non sembra che crei confusione. Non è in discussione l'indissolubilità del matrimonio ma la necessità di chinarsi sulle ferite di tante famiglie con cuore misericordioso e valutare, caso per caso, le situazioni. E' questa l'apertura. E' questo il vademecum del cuore misericordioso che non è certo quello del fissare regole e casistiche precise. La coscienza di ciascuno non si può incardinarla

    Report

    Rispondi

    • PaoloPantani

      02 Giugno 2016 - 11:11

      Ma di quali ferite parla!!!! Questa non è misericordia ... questa è relativizzazione del peccato (caso per caso) e l'apertura al Maligno. Quante anime si danneranno perché mangeranno in modo indegno il Corpo di Cristo. Gesù disse all'adultera "nessuno ti condanna, ma vai e non peccare più!" NON PECCARE PIU', altrimenti sei condannata!

      Report

      Rispondi

      • maurizio sgarro

        03 Giugno 2016 - 09:09

        Per fortuna alla fine della sera saremo giudicati sull'amore (San Giovanni della Croce). Le auguro un buon lavoro nei tribunali della fede. cordialità

        Report

        Rispondi

        • sletiz

          03 Giugno 2016 - 19:07

          Saremo giudicati sull'amore inteso in senso divino, non da quante donne ci saremo fatti e quanti partner avremo inseminato, da quante forme diverse di erotismo praticato, sodomia e prostituzione compresa, bisessualità, zoofilia ecc. ecc. Mi sa che lei ha studiato esegesi biblica e catechismo al CEPU, con insegnanti Augias, Benigni, VenVallanzasca, Bin Laden, Zarathustra, Madame Blawatsky........

          Report

          Rispondi

        • dottmauriziomuscas

          03 Giugno 2016 - 10:10

          E sui Peccati non verremo giudicati?? Ma no, Quello che parlava di fuoco della Geenna era un Preconciliare.

          Report

          Rispondi

        • dottmauriziomuscas

          03 Giugno 2016 - 10:10

          E sui Peccati non verremo giudicati??

          Report

          Rispondi

        • maurizio sgarro

          03 Giugno 2016 - 11:11

          I peccati il Signore può perdonarli e tutti ne abbiamo. Sicuramente l'atteggiamento da giudice del tribunale allontana le persone e quindi è un approccio che non favorisce dialogo. Si può discutere ma non giudicare con l'approccio della violazione della "legge". Parliamo di persone che soffrono, ci vuole rispetto. cordialità

          Report

          Rispondi

        • sletiz

          03 Giugno 2016 - 20:08

          Anche gli spacciatori soffrono della crisi economico finanziaria che impedisce ai drogati di consumare più droga, e anche gli stupratori soffrono se scoperti e mandati in carcere. Quindi verranno perdonati e compresi per la loro sofferenza. Mi sa che lei ha ben poche idee e molto ben confuse. Confonde la pietà e la comprensione, con la complicità nel peccato. Si ravveda, prima che sia troppo tardi

          Report

          Rispondi

        • maurizio sgarro

          04 Giugno 2016 - 12:12

          Prego per Lei, di cuore. Cordialità

          Report

          Rispondi

  • nordest

    02 Giugno 2016 - 08:08

    Purtroppo abbiamo capito che a Bergoglio interessa mussulmani scafisti e cooperative dei cristiani e degli italiani da vero comunista Nunzio gliene frega un pito.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog