Cerca

Le previsioni

Il meteo ci ha rovinato questo ponte. Gli altri week end? Scordatevi il mare

Il meteo ci ha rovinato questo ponteGli altri week end?   Scordatevi il mare

Il primi giorni di giugno sono cominciati male. Il meteo non è stato clemente con quanti, tantissimi, speravano nel lungo Ponte. I più penalizzati quelli che hanno scelto mète del Nord e del Centro Italia. Molti si chiedono, a questo punto, come sarà il tempo durante il resto del mese. Ci si domanda se prima o poi arriverà la tanto attesa estate. Dal 6 al 10 giugno - si legge su ilmeteo.it - è ipotizzabile una maggiore presenza dell'alta pressione sui comparti occidentali del Mediterraneo e su parte della Francia e della Spagna. Maggiore alta pressione anche sull'Italia, ma la presenza dei massimi anticiclonici a Ovest, indurrebbe aria fresca in scorrimento, alle medie quote, lungo il bordo orientale dell'alta pressione con rischio instabilità, specie pomeridiana e nelle ore più calde, che persisterebbe su diversi settori italiani. Più esposti, in questa fase, a rovesci e temporali sarebbero le Alpi, le Prealpi, localmente le pianure, specie di Nordest, e i settori appenninici un po' tutti. Sul resto del Paese clima decisamente più stabile, con ampio soleggiamento e temperature più elevate, ma non sarebbero esclusi del tutto temporali, di tanto in tanto, in sconfinamento dai rilievi, anche su parte delle pianure e coste.

Per il corso della seconda decade, più esposto a rovesci e temporali frequenti il Nord, con estensione dei fenomeni anche alle regioni centrali, specie lungo le aree appenniniche. Più protetto il Sud, con fasi anche calde, ma anche qui temporali pomeridiani, soprattutto in prossimità dei rilievi, non sarebbero esclusi.

L'estate, stando alle previsioni sul lungo periodo (che però non sono mai attendibili) non dovrebbe arrivare neanche nell'ultima decade del mese.  Anche per l'ultima parte del mese - spiegano gli esperti - l'alta pressione subtropicale farebbe fatica a salire di latitudine e proteggere con determinazione l'Italia. Il flusso perturbato nordatlantico potrebbe portare instabilità con rovesci e temporali diffusi al Nord e spesso anche al Centro, qui specie in Appennino. Possibile instabilità pomeridiana fino alla Campania, Lucania, Nord Puglia, forse un po' meglio su estremo Sud. Tempo più estivo al Sud, ma anche qui temporali appenninici, specie a sviluppo diurno, non mancherebbero. Temperature in genere intorno alla media o anche di qualche grado sopra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    02 Giugno 2016 - 14:02

    Dall'Italia scappano proprio tutti...perfino il bel tempo !

    Report

    Rispondi

blog