Cerca

Il bollettino di Zangrillo

Silvio Berlusconi, "insufficienza aortica seria, dovrà essere operato"

Silvio Berlusconi, "insufficienza aortica seria, dovrà essere operato"

"Silvio Berlusconi ha una insufficienza aortica seria, dovrà essere operato entra metà settimana prossima per la sostituzione della valvola aortica". Alberto Zangrillo, medico personale del leader di Forza Italia, ha emesso l'ultimo bollettino sulla salute dell'ex premier, ricoverato da martedì all'ospedale San Raffaele di Milano per uno scompenso cardiaco accusato domenica. Dopo il ricovero al San Raffaele, Berlusconi è stato sottoposto ad una serie di "accertamenti progressivi" cardiovascolari "che si sono conclusi ieri". Il leader azzurro si è sentito male domenica mattina a Roma, Zangrillo lo ha subito consigliato di farsi visitare al ritorno a Milano, domenica pomeriggio. Berlusconi ha però preferito votare, rinviando le visite e il conseguente ricovero. "Ha rischiato la vita", ha detto senza troppi giri di parole il suo medico personale.

Un luminare per il Cav - Nella conferenza stampa al San Raffaele, il professor Zangrillo ha annunciato che l'intervento durerà circa 4 ore e che sarà seguito dal professor Ottavio Alfieri. Dopo due giorni in terapia intensiva, Berlusconi tornerà in reparto e "in un mese tornerà meglio di prima", ha spiegato Zangrillo ricordando che una tale patologia, non curata, ha un indice di mortalità del 10% se non si interviene entro l'anno.

I rischi dell'operazione - L'operazione di sostituzione della valvola aortica, ha sottolineato Zangrillo, "presenta un rischio generico di mortalità del 2-3%". Tra le possibili complicanze, il medico ha indicato la polmonite, la mediastinite, le complicanze
emorragiche e l'ictus. Al San Raffaele, ha però precisato, operazioni di questo tipo vengono svolte "quotidianamente" anche
su pazienti di età avanzata.

La reazione - Il Cav, 79 anni, ha preso "con grande coraggio e determinazione" la notizia di dover subire un'operazione al cuore, ha detto Zangrillo: "All'inizio non voleva crederci perché è un incidente di percorso piuttosto sgradevole per una persona che vuole arrivare a 130 anni. Poi non ha avuto il minimo dubbio e si è affidato completamente a noi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pacon

    10 Giugno 2016 - 20:08

    State tranquilli non fate salti di gioia malati di valvulopatie, a noi esseri mortali per un intervento del genere ci danno il 20 per cento di mortalità. Da come si dimostra sembra più facile un intervento a cuore aperto che un intervento di ernia discale.

    Report

    Rispondi

  • giamai

    10 Giugno 2016 - 10:10

    Per CIRO DI MAIO e GABRIELE MANUZZI: Ve lo sognerete anche nella tomba ca sTRONZIIIIIIIII

    Report

    Rispondi

    • manuzzi

      10 Giugno 2016 - 12:12

      giamai Mi sa che hai problemi di affetto....I tuoi genitori nn Ti hanno educato alla fratellanza ??? Mi sa che qui fra ciro me e te quello che se lo sogna sei te....attento al lupo....

      Report

      Rispondi

  • Morales

    10 Giugno 2016 - 07:07

    Con tutti i medici scienziati che gli stanno da sempre vicino proprio ora si sono accorti della stenosi della valvola aortica? Non sarà un modo, visti gli ultimi risultati, di uscire dalla politica a testa alta?

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    10 Giugno 2016 - 05:05

    Caro Presidente, Lei fa parte della mia famiglia, quindi le mando un grande abbraccio e tanti, tanti auguri. Tantissime persone Le vogliono bene.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog