Cerca

Sconvolgente a San Giovanni Rotondo

Una donna nel monastero di Padre Pio: "Sms hot, molestie e abusi sessuali, cosa mi facevano i frati"

Una donna nel monastero di Padre Pio: "Sms hot, molestie e abusi sessuali, cosa mi facevano i frati"

Una storia incredibile di sesso, sms a luci rosse e molestie tra le mura del monastero più famoso d'Italia, quello di Padre Pio a San Giovanni Rotondo. Già le Iene avevano raccolto la testimonianza di una donna, dipendente del monastero, che aveva denunciato alla Procura di Foggia quanto a suo dire era accaduto tra il 2010 e il 2012: molestie a suo carico da parte di un frate e un collega. Accuse respinte dai cappuccini e definite "deliranti, diffamatorie e calunniose", ma ora l'Espresso ha pubblicato le telefonate intercettate. "Vorrei essere un neo per trovarmi nei posti più insensati, vorrei essere una crema di bellezza, per massaggiarti, vorrei essere un indumento per stare sempre addosso a te, ma ora vivo solo nell'immaginario e per questo mi accontento!", recita un sms inviato alla donna, oggi 40enne. O ancora: "Vorrei leccarti (…) per me non è un problema la notte mi (…) pensando la tua (...)". Secondo l'Espresso le ricostruzioni sarebbero state confermate anche da tre frati di San Giovanni Rotondo e "puniti" dai loro superiori con provvedimenti disciplinari e trasferimenti. Il laico accusato dalla donna è sotto processo per molestie e violenza sessuale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aaronrod

    10 Giugno 2016 - 21:09

    Ehhh va beh, alla fine fantasticavano e si facevano le pippe! Se pure farsi una pippa è peccato! Chi non la fa, scagli la prima pietra !!! Ciaoooo Oresteee!!

    Report

    Rispondi

  • scostumato

    10 Giugno 2016 - 13:01

    Anche quel convento finirà "a schifio " ????

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    10 Giugno 2016 - 07:07

    Fumassi di zolfo aleggiano ed impestano il convento......Ahiahiahi Carmencita,chiudi il gas e vieni via.

    Report

    Rispondi

blog