Cerca

Orrore a Brescia

"Scusi don Angelo, vorrei fare il battesimo...". Così il prete stupra il ragazzo di 12 anni

"Scusi don Angelo, vorrei fare il battesimo...". Così il prete stupra il ragazzo di 12 anni

Prima lo ha violentato poi lo ha minacciato: "Se racconti quello che è successo andrai all'inferno". Così don Angelo Blanchetti, 55 anni, parroco di Corna di Darfo e di Bessimo in provincia di Brescia, riporta il Giorno, ha detto ad un ragazzino di 14 anni dopo un rapporto sessuale completo con lui. Ora i carabinieri gli hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare e hanno sequestrato la coperta sulla quale sarebbe avvenuta la violenza. Il prete è ai domiciliari nella parrocchia in cui era arrivato nel 2007 con l'accusa di violenza sessuale continuata.

Il parroco avrebbe approfittato del ragazzino che stava facendo catechismo per poter ricevere il battesimo. Per due anni il ragazzino è stato oggetto delle violenze poi sabato scorso ha confessato quel pesante segreto al pastore della chiesa evangelica apostolica di Milano che il giovane frequenta con la famiglia. Da lì la denuncia ai carabinieri che nell'alloggio di Blanchetti, oltre alla coperta, hanno trovato chiusi dentro una cassaforte anche diversi preservativi e lubrificanti. Sequestrato il computer per verificare la presenza o meno di immagini pedopornografiche. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    15 Giugno 2016 - 18:06

    Che nome dare alla terribile malattia di nick2? L'ideologia gli ha bruciato il buon senso e la (poca) intelligenza. Come faccia a dire che la pedofilia non è un gravissimo peccato lo sa solo lui, che non ha mai aperto il Vangelo. Si legga qualcosa sulla macina al collo, se volesse informarsi.

    Report

    Rispondi

  • nordest

    15 Giugno 2016 - 17:05

    Bergoglio non può intervenire ha detto che lui è un grande peccatore cosa avrà mai fatto ?e cosa sta facendo per i cristiani ?sta riempendo l'Italia di mussulmani a che pro.

    Report

    Rispondi

  • PaoloT51

    15 Giugno 2016 - 13:01

    Penso che se costui fosse realmente colpevole di un tale atto, andrebbe CASTRATO, non chimicamente ma asportando fisicamente il tutto , nè trarrebbe vantaggio la sua voce durante i canti religiosi, per la gioia dei suoi parrocchiani.

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    15 Giugno 2016 - 13:01

    Francesco svegliati!!!!!!!!!!!! Invece di pensare alle vicende di casa d'altri, incomincia a risolvere i gravi problemi di casa tua!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog