Cerca

1 luglio

Processo a Bossetti, vietate telecamere e audio per la lettura della sentenza

Processo a Bossetti, vietate telecamere e audio per la lettura della sentenza

LA Corte d’Assise di Bergamo ha deciso di non ammettere le telecamere in aula durante la lettura della sentenza a carico di Massimo Bossetti il prossimo 1 luglio. La decisione è stata presa oggi al termine dell’udienza. Il collegio presieduto da Antonella Bertoja, inoltre, ha vietato anche la registrazione audio del verdetto. La decisione  è motivata anche dal fatto che "la corte e io stessa - ha spiegato la presidente Antonella Bertoja - ha avuto contatti epistolari con terzi al limite della minaccia". E quindi "per tutelare la riservatezza dei giudici e delle parti" si è preferito evitare le riprese, anche se la presidente assicura che verrà comunque tutelato il diritto di cronaca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    17 Giugno 2016 - 20:08

    Ma processo e sentenza non sono pubblici? Un processo svolto a porte aperte e adesso una sentenza a porte chiuse? Con chi ha avuto contatti espistolari la giuria? Sono stati minacciati i giudici? C'è qualcosa di sinistramente strano.............................

    Report

    Rispondi

blog