Cerca

Giallo a San Salvatore Telesino

Bimba trovata nuda e senza vita in piscina. Interrogati i giostrai, è stato un omicidio?

Bimba trovata nuda e senza vita in piscina. Interrogati i giostrai,  è stato un omicidio?

I vestitini perfettamente piegati sul bordo della piscina, le scarpe attentamente appaiate lì accanto. Lei che galleggia nuda e senza vita nell' acqua gelida. Aveva soltanto dieci anni, Maria. La mamma e il papà, badante lei e operaio lui, hanno dato l' allarme domenica sera. Sono romeni, da anni abitanti a San Salvatore Telesino: 4 mila abitanti nel Beneventano. L' orologio della chiesa segna le 19 e 30 quando la piccola viene vista l' ultima volta alla processione di San' Anselmo con la tunica da chierichetta.

La festa del patrono però finisce in fretta, sospesa perché si mette a diluviare e fa freddo. Ecco allora che la piccola, dicono i testimoni, va ai giardini a ridosso della chiesa di Santa Maria Assunta, dove ci sono "le giostrine". Sono le 8 della sera.
Da lì, poi, più niente. Soltanto la tragedia negli occhi della titolare di un pub che a mezzanotte vede il corpicino galleggiare nell' acqua: «è Maria», la bimba che tutti, poco prima, avevano visto alla messa. Asfissia, dice il primo esame del medico legale.

Oggi, l' autopsia spiegherà di più. Un incidente? Possibile che la piccola abbia voluto andare a fare il bagno nella piscina di un agriturismo, lì dove non c' era nessuno a parte il freddo dato che la struttura era chiusa? E se fosse un omicidio? I carabinieri di San Salvatore Telsino non lo escludono e cominciano la girandola di interrogatori. Ricostruiscono le ultime ore di vita della bambina e aspettano l' esito dell' autopsia. La cercavano dalle 20 domenica, da quando suo padre aveva dato l' allarme. Non era infatti mai successo che Maria tardasse, che non avvertisse i genitori di un ritardo, che non tornasse a cena né a dormire. E' stato subito loro chiaro che qualcosa di grave doveva essere accaduto. A mezzanotte la conferma della tragedia. Maria dentro l' acqua che quasi ristagna. Per tutto il giorno, i carabinieri hanno convocato in caserma testimoni e conoscenti. Una trentina, soprattutto giostrati arrivati in paese per la festa del patrono. E proprio in paese, nessuno crede che Maria possa essere andata a fare il bagno, sola, nuda, nel freddo.

di Cristiana Lodi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog