Cerca

Omicidio

Donna uccisa dall'ex convivente a Modena, trovata in un frigo. La foto horror / Guarda

Donna uccisa dall'ex convivente a Modena, trovata in un frigo. La foto horror / Guarda

Ha confessato di aver ucciso l'ex convivente, strangolandola dopo l'ennesimo litigio, e di aver nascosto il suo corpo nel frigorifero della cantina. Al termine di un interrogatorio durato tutta la notte, la Squadra Mobile di Modena ha fermato per omicidio e occultamento di cadavere Armando Canò, 50 anni. Il corpo della ex convivente, Betta Fella, 55 anni, residente a Modena, è stato trovato in avanzato stato di decomposizione in un frigorifero non funzionante in una delle cantine di pertinenza di uno stabile, in zona Madonnina.

Sono stati i vicini di casa a dare l'allarme chiamando i vigili del fuoco, segnalando il forte odore che proveniva dalle cantine. Nel corso dei rilievi gli agenti della Polizia Scientifica hanno accertato che il cadavere della donna non presentava alcuna apparente lesione. La vittima aveva già sporto in passato alcune denunce di maltrattamenti subiti dal compagno, che ha precedenti per reati contro il patrimonio e altro.

L'uomo è stato rintracciato nella notte a Castelfranco Emilia (Modena) in casa di una conoscente. Interrogato per tutta la notte dal sostituto procuratore Katia Marino, alla presenza di ufficiali di polizia giudiziaria della Squadra Mobile e assistito dal difensore di fiducia, ha ammesso di aver ucciso la donna strangolandola al termine dell'ennesima lite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog