Cerca

Dopo Brexit

Referendum di Libero per uscire dall'euro
Boom di adesioni, una mail ogni tre minuti

0
Referendum di Libero per uscire dall'euroBoom di adesioni, una mail ogni tre minuti

Pioggia di adesioni: una mail ogni tre minuti alla redazione di Libero. L'iniziativa di Libero lanciata da Vittorio Feltri, ovvero poter fare come il Regno Unito e votare per decidere sul nostro futuro (e sui nostri quattrini) sta raccogliendo tantissimi consensi. Si tratta di una raccolta di firme e adesioni per chiedere un referendum sulla possibilità di restare nell'Unione europea anche in Italia.

Un account email "intasato" come questo, aperto ad-hoc per chiedervi se volete abbandonare Bruxelles, non l'avevamo mai vista. Nel giro di tre giorni abbiamo ricevuto migliaia di adesioni.  C'è chi scrive: "VOGLIO CHE ANCHE GLI ITALIANI, COME I BRITANNICI, POSSANO DECIDERE SE RIMANERE O NO NELL’UNIONE EUROPEA E NELL’EURO" e chi ribadisce in maiuscolo "REFERENDUM". Votare è facile. Ecco l'account può scrivere una e-mail di adesione all'indirizzo [email protected].

C'è anche un tagliando in edicola con il quotidiano: un modulo da compilare, ritagliare e inviare alla redazione di Libero in cui si chiede che anche in Italia venga indetto un referendum, sull'onda di quello inglese, attraverso il quale i cittadini possano esprimersi direttamente sulla permanenza o meno del nostro Paese nell'Unione Europea.

Chiediamo che anche i partiti politici sensibili alla questione - in particolare Lega, Fratelli d' Italia e Movimento 5 stelle - ci appoggino in questa iniziativa: più tagliandi riusciremo a raccogliere e più peso su governo e istituzioni avrà la nostra richiesta.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media