Cerca

La sentenza

Il giorno della verità per Bossetti: la tetra profezia della criminologa

Il giorno della verità per Bossetti: la tetra profezia della criminologa

Massimo Bossetti si prepara a trascorrere le ultime 24 ore in cella prima dell'ultima udienza e della sentenza del processo che lo vede imputato per l'omicidio di Yara Gambirasio. Sei anni di indagini complesse e articolate, quasi sempre sotto i riflettori dei media nazionali che ne hanno fatto uno dei casi di cronaca nera più seguiti degli ultimi tempi in Italia. Con la quarantacinquesima udienza di domani, il muratore di Brembate di sopra parlerà in aula e quasi certamente ribadirà la sua totale estraneità con la morte della giovane ginnasta.

Una dichiarazione di innocenza che secondo la criminologa Roberta Bruzzone servirà a poco. Al netto delle polemiche sul metodo delle indagini, l'esperta promuove il lavoro della Procura di Bergamo: "È stato un grande successo investigativo - ha detto a leggo.it - È stata condotta un'indagine monumentale e molto complessa, data la mancanza di rapporti tra imputato e vittima". La Bruzzone promuove il lavoro della pm Letizia Ruggeri, anche se qualche ombra in sei anni non è mancata: "Ci sono stati piccoli errori che ne hanno rallentato il corso. Penso allo sbaglio nel 2012, quando il Dna è stato comparato con quello di Yara e non quello di Ignoto 1. Ma in un'indagine tanto complessa - ha ammesso la criminologa - l'errore umano ci può stare. C'era il rischio di non arrivare3 al responsabile, ora si può avere la condanna oltre ogni dubbio".

Secondo la Bruzzone la difesa di Bossetti non ha convinto i giudici. Per l'imputato la sentenza più prevedibile è: "L'ergastolo. Ci sono tutti gli elementi - ha ribadito - Il Dna è solo una delle prove. E la decisione della Corte di rigettare le richieste di perizie dice molto, quando accade non è buon segno per l'imputato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    01 Luglio 2016 - 13:01

    Blues, sai cosa diceva Oscar Wilde? "Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza". Aveva ragione. E' inutile perder tempo a rispondere ai tuoi insulti. La tua inferiorità morale e intellettuale è evidente. Idiota eri, idiota sei e idiota rimarrai per sempre. Passo e chiudo.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    01 Luglio 2016 - 13:01

    Io vi chiedo: se al posto di Bossetti l’imputato fosse un musulmano, sareste ancora qui a giurare che la prova del DNA non è stata fatta correttamente, che il furgone del filmato non era quello del sospettato, che le fibre del sedile del furgone trovate sui leggings di Yara non sono una prova? Siete l’esempio di quanto la manipolazione mediatica possa influenzare le menti più semplici e deboli!

    Report

    Rispondi

  • romamaccio

    01 Luglio 2016 - 12:12

    Condivido con la Bruzzone, non voglio ripetermi dopo averlo appena fatto sul Giornale! Ergastolo!

    Report

    Rispondi

  • kufu

    01 Luglio 2016 - 11:11

    Secondo me lo condanneranno perché quelli di sx vogliono scoparsi la moglie, altro che DNA. E poi la mamma ha sempre dichiarato di non aver avuto relazioni fuori dal matrimonio

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog