Cerca

La rilevazione Demos

Il sondaggio che ribalta il Pd. Al voto oggi? Chi straccia tutti

Il sondaggio che ribalta il Pd. Al voto oggi? Chi straccia tutti

Mai come in questi casi sembra azzeccato il motto "a pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre". Lo è almeno osservando l'ultima posizione assunta dal Movimento Cinquestelle che non ritiene prioritario modificare l'Italicum. Un modo come un altro per dire che il sistema renziano adesso va bene anche, o forse soprattutto, ai grillini. Come dar loro torto visto quel che dimostra l'ultimo sondaggio Demos di Ilvo Diamanti pubblicato da Repubblica, secondo il quale andando a votare oggi per le elezioni Politiche vincerebbero al primo turno i pentastellati sul Pd e stravincerebbero al ballottaggio.

Le cifre del sorpasso sono chiarissime. Il M5S oggi raccoglierebbe il 32,3% contro il 30,2% del Pd. Staccata di quasi venti lunghezze la Lega Nord all'11,8%, un pelo meglio di Forza Italia che non va oltre l'11,5%. Seguono a 5,4% Sinistra italiana, a 2,7% Fratelli d'Italia e a 2,5% l'Ncd.

Le regole dell'Italicum prevedono un secondo turno, nel caso che nessuna forza politica raggiunga il 40% dei voti. Al secondo turno accederebbero Pd e M5S e il confronto per i Dem sarebbe impietoso. Il sondaggio di Demos ha rilevato che il partito del premier raccoglierebbe il 45,3% dei consensi contro il 54,7% dei grillini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francesco assumma

    03 Luglio 2016 - 22:10

    Il sondaggio Demos dimostra un manipolazione che non rispecchia la situazione reale delle parti ed ha lo scopo di intemoritre il " premier fant. " che farebbe bene a ripensarci sulla riforma della costituzione e legge elettorale. L'unica decisone sensata sarebbe di abrogare le leggi che hanno snaturato la costituzione originaria e limitarsi a portare quelle modifiche adattandole ai tempi attuali.

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    02 Luglio 2016 - 09:09

    ma se tutti i pd-ini oggi sono diventati 5 stelle, è come quando a bologna, patria e natività del fascismo, i cittadini hanno voltato le spalle in massa al povero mussolini, diventando ad un tratto tutti comunisti del pci, con un nuovo fiammante idolo di nome togliatti, un paradosso delle coincidenze o una via verso il declino, visto che a comandare domani saranno i reduci del pd a cinque stelle.

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    01 Luglio 2016 - 14:02

    ...che foto simbolica....questi due personaggi sono due meteore destinate a disintegrarsi !

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    01 Luglio 2016 - 11:11

    Io la gente non riesco proprio a capirla. Perché votare un partito che, oltre all'"onestà" con cui, spesso a sproposito, si riempiono la bocca i grillini, non propone niente per risolvere la crisi profonda del nostro paese? Forse Marchionne, che ha salvato la fiat dal fallimento, è stato messo lì perché "onesto"? Io credo più alla "capacità". Se poi uno ci si arricchisce, meglio per lui!

    Report

    Rispondi

    • exbiondo

      01 Luglio 2016 - 19:07

      il fatto è che noi siamo governati da incapaci totali, se non a chiacchiere, che però si arricchiscono e fanno arricchire i loro amici e parenti.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog