Cerca

Il giallo di Brembate

Yara, la sentenza: Bossetti condannato all'ergastolo

Yara, la sentenza: Bossetti condannato all'ergastolo

Era attesa per le 20, ma è slittata di alcuni minuti la sentenza sull'omicidio di Yara Gambirasio, scomparsa fuori dalla palestra dove danzava a Mapello il 26 novembre 2010 e ritrovata cadavere in un campo di Chignolo d'Isola tre mesi più tardi. Per il suo omicidio, l'unico imputato Massimo Bossetti è stato condannato al'ergastolo. I giudici della Corte d'Assise del tribunale di Bergamo hanno così accolto la richiesta di pena formulata dalla procura, ma non l'isolamento diurno per sei mesi.

Bossetti è stato invece assolto dall'accusa di calunnia nei confronti dell’ex collega di lavoro Massimo Maggioni, al quale aveva cercato di addossare la responsabilità del delitto. Dovrà invece pagare tutte le spese processuali oltre che i risarcimenti ai genitori e alla sorella di Yara, per un totale di circa 1,2 milioni di euro. "Ora sappiamo chi ha ucciso la nostra povera Yara, anche se siamo perfettamente consapevoli che nessuno potrà riportarcela indietro" ha detto la mamma della tredicenne uccisa.

La sentenza è stata pronunciata in un'aula gremita di curiosi ma sgombra da telecamere e fotografi, come deciso dai giudici qualche giorno fa. Anche la registrazione audio della lettura della sentenza era stata vietata. Bossetti in mattinata si era rivolto alla corte chiedendo che venisse replicata la prova del dna trovato sugli abiti di Yara e che è stata decisiva per la sua condanna. "Se mi condannerete, farette il più grave errore del secolo. Io sono un ignorantone, ma non un assassino" aveva detto. I giudici non gli hanno creduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fano46

    02 Luglio 2016 - 11:11

    forse hanno fatto una cosa giusta nel modo peggiore. vedremo

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    02 Luglio 2016 - 08:08

    Dalle dichiarazioni del Procuratore della Repubblica si è capito che il test del DNA non è stato ripetuto perché i periti del PM si erano consumato tutto il materiale genetico disponibile. Ma, se è così, per questa sola ragione Bossetti avrebbe dovuto essere assolto.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    02 Luglio 2016 - 08:08

    Quando non si ascolta la saggezza di Bossi... Quante volte la Lega ha detto che i giudici devono essere eletti, non assunti con le chiappe come avviene ora, tanto e unicamente per dare lavoro a quelli del sud!!! QUi è evidente quanto il verdetto sia ingiusto e pieno di penose ombre

    Report

    Rispondi

  • Vietnam

    Vietnam

    02 Luglio 2016 - 07:07

    Non capisco perché la maestra non sia stata Torchiara a fondo,visto che sui polsi di Yara hanno trovato un mucchio di DNA della maestra.Mah.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog