Cerca

L'attacco in Banglasesh

Isis, ancora sangue italiano "Molte vittime, anche italiani"

Isis, ancora sangue italiano "Molte vittime, anche italiani"

Cresce la paura per sette nostri connazionali. La Farnesina anche se in modo non ufficiale ha confermato la presenza di vittime nell'attentato terroristico di ieri sera a Dacca, in Bangladesh. Secondo l'esercito sono venti le vittime al l’Holey Artisan
Bakery di Dadda. Lo ha reso noto il direttore delle operazioni militari dell’Esercito, il generale Nayeem Ashfaq Chowdhury, in un
briefing con i giornalisti, confermando che tra i 13 ostaggi liberati ci sono un giapponese e due cittadini dello Sri Lanka. Da qui il timore che tra i morti ci siano i nostri sette connazionali. 

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha avuto un colloquio telefonico con il ministro degli Esteri del Bangladesh Abul Hassan Mahmood Ali che ha confermato che circa 20  ostaggi sono stati uccisi e 13 sono stati liberati. Le autorità locali, ha riferito il ministro begalese, non hanno ancora elementi sulla nazionalità delle vittime. Mahmood Ali si è impegnato con Gentiloni a dare informazioni il più presto possibile sulla sorte degli italiani. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gescon

    02 Luglio 2016 - 12:12

    Boldrina dove sei ? Attendiamo il tuo illuminante conforto e chiare coordinate circa l'atteggiamento da assumere.

    Report

    Rispondi

  • gescon

    02 Luglio 2016 - 11:11

    Boldrina dove sei ? Attendiamo il tuo illuminante conforto e chiare coordinate circa l'atteggiamento da assumere.

    Report

    Rispondi

  • gescon

    02 Luglio 2016 - 11:11

    Boldrina dove sei ?

    Report

    Rispondi

blog