Cerca

Dopo la sentenza

La mamma di Yara da lacrime: la frase dopo la sentenza

La mamma di Yara da lacrime: la frase dopo la sentenza

Finora ha parlato pochissimo. Ha vissuto il suo dolore nella compostezza, preferendo il silenzio, lasciando che la giustizia facesse il suo corso. Ma appena il giudice ha emesso la sentenza che ha condannato all'ergastolo Massimo Bossetti, la mamma di Yara, Maura, ha parlato. Ancora una volta poche parole. Ma efficaci che la donna ha detto ai suoi legali Enrico Pelillo e Andrea Pezzotta.. "Ora sappiamo chi è stato, anche se siamo consapevoli che Yara non ce la riporterà indietro nessuno". "I genitori di Yara Gambirasio non hanno mai avuto dubbi sulla colpevolezza di Massimo Bossetti da quando è stato arrestato", hanno detto il legali. 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rob66erto

    09 Luglio 2016 - 00:12

    Durante i 3 mesi nei quali il corpo di Yara è rimasto a completa disposizione dei criminali che l'hanno uccisa, questi hanno potuto aggiungere campioni biologici di qualsiasi provenienza: sangue, saliva e sperma di persone a caso sono facilmente reperibili. Ad esempio, alcune stradine proprio in zona offrono centinaia di profilattici usati con le prostitute. Poi ci sono le siringhe dei drogati...

    Report

    Rispondi

  • linam

    03 Luglio 2016 - 15:03

    Le indagini su Yara saranno costate una decina di milioni, dispiace che non si dispongano di medesime risorse per gli altri omicidi.

    Report

    Rispondi

  • linam

    03 Luglio 2016 - 15:03

    Le cataste di accuse più volte verificate (poi risultate false) che portarono alla condanna di Enzo Tortora e di altri sembravano definitive inizialmente ; condannare Bossetti sulla base di un solo esame del DNA senza la possibilità o la volontà di volerlo o poterlo ripetere mi sembra incredibile che vi sia questa certezza assoluta della sua colpevolezza.

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    02 Luglio 2016 - 19:07

    Se questa donna è contenta, bene come dargli torto, ha perso una figlia. Peccato che non hanno fatto giustizia ma hanno indicato un colpevole solo con degli indizi e nessuna prova. Fossi in Lei pretenderei un briciolo di serietà e competenza ed ovviamente il vero colpevole.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog