Cerca

Quasi 40 gradi

Caldo infernale: in due giorni quattro morti sulle spiagge

Caldo infernale: in due giorni quattro morti sulle spiagge

Come nella scorsa estate. Le temperature-record di queste ultime ore stanno già mietendo vittime e quella che si è registrata tra ieri e oggi sulle spiagge è una autentica strage: ben 4 i morti per la calura, dei quali uno in Friuli Venezia Giulia e ben tre in Abruzzo. La vittima di Bibiana Pineta è una donna anziana di Trento: colta da malore è svenuta ed è deceduta in 10 centimetri d'acqua. Sulla spiaggia di Giulianova è deceduta una donna di 84 anni sentitasi male mentre stava entrando in acqua. Stessa dinamica a Francavilla a Mare, dove un uomo di 74 anni si è accasciato mentre si trovava a una decina di metri dalla battigia. A Elice (sempre in Abruzzo), invece, un 64enne è morto mentre andava in bicicletta insieme a un amico. Le temperature, anche nei prossimi due giorni, registreranno punte in molte località della penisola comprese tra i 36 e i 38 gradi centigradi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    11 Luglio 2016 - 18:06

    mi sono accorto che la gente usa un cappellino solo per moda e non per proteggersi. Il 90% oggi non lo indossa più, certo, è passato di moda!!! Siete tremendi. Se per moda non si dovrà mettersi le scarpe camminerebbero tutti scalzi....per la moda naturalmente. Ora siamo ai calzini, tolti per sciccheria. Ma che ve possino!

    Report

    Rispondi

blog