Cerca

In carcere Mancini

Omicidio Fermo, l'accusa: "La vedova del nigeriano non è attendibile"

Omicidio Fermo, l'accusa: "La vedova del nigeriano non è attendibile"

Amedeo Mancini, l'ultrà fermato per la morte del profugo nigeriano a Fermo, rimane in carcere. Ma il gip, Marcello Caporale, non ha convalidato l'arresto disposto dal sostituto procuratore Francesca Perlini. Non c'è pericolo di fuga, anche se rimane confermata l'accusa di omicidio preterintenzionale aggravato dalla motivazione razzista.
Il legale dell'ultrà si dice soddisfatto. Sia il Gip che il pm, infatti, hanno tenuto conto della testimonianza di due donne presenti sul luogo dell'incidente durante la rissa. Secondo Il Resto del Carlino due operatrici del volontariato sono risultate attendibili: dicono di aver assistito parzialmente alla rissa, ma che per quel poco che hanno visto la versione di Mancini è confermata.

Quindi ora le testimoni oculari sono quattro e tutte cozzano con la ricostruzione fornita dalla vedova della vittima, che ieri infatti è stata nuovamente sentita dai giudici. ualcosa non torna nella sua versione dei fatti. In particolare, la donna ha sempre detto che lei e il marito sono stati aggrediti per primo. Ma secondo i testimoni e la difesa non è così

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    13 Luglio 2016 - 16:04

    Il giorno che verrà fuori la verità vorrei che quella . . . . . . . di Boldrini chiedesse immediatamente scusa agli italiani visto che è sempre così attiva nel difendere gli immigrati. E se non lo farà si dovrebbe vergognare di stare ancora su quella poltrona. Chiedo a Mattarella di invitarla a dare le dimissioni e direi pure che se gli italiani le sputassero in faccia farebbero solo che bene.

    Report

    Rispondi

  • marari

    13 Luglio 2016 - 14:02

    E questa no n è da arrestare? Per calunnia e falsa testimonianza. Non è credibile neppure quando dichiara di essere fuggita da Boko Haram , perché semmai poteva rifugiarsi più a sud della Nigeria che è uno stato grande con un pil in costante crescita. Ma si sa, li avrebbe dovuto lavorare, qui invece lavoriamo noi per mantenere quelli come lei che ovviamente ci pagano le pensioni. Pazzesco.

    Report

    Rispondi

  • Elio De Bon

    13 Luglio 2016 - 11:11

    Perin, vai a lavorare in Senegal...

    Report

    Rispondi

  • VEPA53

    13 Luglio 2016 - 08:08

    Intanto il sussidio se lè già aggiudicato grazie ai parassiti che abbiamo al governo.

    Report

    Rispondi

blog