Cerca

Possibile contaminazione

Mulino Bianco e Pavesi, ritiro di prodotti: "Potrebbero esserci frammenti metallici"

Mulino Bianco e Pavesi, maxi ritiro di prodotti: dentro ci sono frammenti metallici

Mulino Bianco e Pavesi stanno ritirando dal commercio alcuni lotti di prodotti di punta, per la "possibile presenza di frammenti metallici, in una partita di sale utilizzata per la produzione". Il richiamo si riferisce ai prodotti Gran Pavesi Maxi Burger (lotto 065896) e della Mulino Bianco: Granbauletto grano tenero; Granbauletto rustico; Pagnotta grano duro; Pagnotta integrale; Pagnottelle classiche; Pan Bauletto ai cereali e soia; Pan Bauletto al grano duro; Pan Bauletto Bianco; Sfilatini; Torta Cacao; e Torta limone. È quanto annunciano le aziende in un comunicato. "Pur essendo il rischio di contaminazione del tutto remoto, si è voluta adottare la massima precauzione. Abbiamo provveduto a bloccare la distribuzione e contestualmente abbiamo attivato le procedure di richiamo dei prodotti dal mercato», hanno annunciato nel comunicato.

"Invitiamo i consumatori che siano in possesso dei prodotti a non consumarli. Per ogni informazione, è attivo il numero verde 800615477 ed il seguente indirizzo email: assistenzarichiamoprodotti consumer-care.it. Si precisa che questo richiamo si riferisce solo ai prodotti menzionati e limitatamente ai lotti indicati, prosegue la nota, Mulino Bianco e Pavesi hanno effettuato questa scelta in coerenza con le scelte qualitative di sempre, pensando alla massima tutela dei propri consumatori. Ci scusiamo per l’inconveniente causato ai nostri Consumatori e Clienti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • SGis

    14 Luglio 2016 - 19:07

    Penso che non sia meno importante segnalare che questi prodotti come tanti altri, dedicati anche ai bambini, tra gli ingredienti contengono OLIO DI PALMA dannoso per la salute

    Report

    Rispondi

    • cosimo.sgura

      14 Luglio 2016 - 19:07

      Anch'io ormai cerco di evitare prodotti con olio di palma però mi domando: faccio bene? Non è per caso un trucco delle multinazionali per guadagnare di più? Oppure una fissa degli ambientalisti solo per salvaguardare la vegetazione interessata da un eccesso di disboscamento? Boh! Gradirei risposta, comunque nel dubbio sto attento alle etichette.

      Report

      Rispondi

blog