Cerca

L'inchiesta

Guai in famiglia per Matteo Renzi. Dopo il padre, un altro indagato. Chi è

Guai in famiglia per Matteo Renzi. Dopo il padre, un altro indagato. Chi è

La Guardia di finanza ha bussato alla porta della casa della sorella di Matteo Renzi, Matilde, a Rignano sull'Arno per fare chiarezza su alcune operazioni sospette con i soldi delle associazioni umanitarie eseguite dal marito. Andrea Conticini, riporta il Giorno, è infatti indagato dalla procura di Firenze per riciclaggio. I suoi fratelli, il gemello Luca e Alessandro, sono invece accusati di appropriazione indebita.

I pm Luca Turco e Giuseppina Mione indagano su un giro di denaro che sarebbe transitato da organizzazioni umanitarie come l'Unicef (di cui Alessandro Conticini è stato il direttore ad Addis Abeba) o la Operation Usa (associazione no profit che si occupa di sostegno ai popoli di Paesi), verso la Play Therapy Africa Limited diretta dallo stesso Alessandro Conticini. E da questa poi stornato direttamente sui conti personali dello stesso Alessandro, "in assenza di idonea causale", accusano i magistrati.

Cifre (la cui entità non è nota) che sarebbero poi state "affidate" da Alessandro e Luca ad Andrea. Il cognato del premier, per conto dei fratelli, avrebbe acquistato con questo denaro "umanitario" quote di una società. Con soldi che i magistrati fiorentini ritengono "provento di reato". Si tratterebbe di un'operazione internazionale da diverse centinaia di migliaia di euro, che avrebbe insospettito Banca d'Italia, che ha quindi segnalato la vicenda alla Procura guidata da Giuseppe Creazzo

L'operazione di Andrea Conticini risalirebbe al 2011, quando Renzi era sindaco di Firenze, ma l'appropriazione indebita a carico degli altri Conticini, secondo la ricostruzione dei magistrati, sarebbe proseguita fino al gennaio del 2015, quando Renzi era già premier.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    16 Luglio 2016 - 09:09

    E' solo un episodio di "Affari di famiglia".

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    15 Luglio 2016 - 22:10

    Tanto il Sig.Renzi dirá: "i magistrati facciano il loro lavoro" ben sapendo come finiranno queste indagini

    Report

    Rispondi

  • blues188

    15 Luglio 2016 - 20:08

    Sono tutti di 'buona' famiglia. Ma famiglia massonica, s'intende.

    Report

    Rispondi

  • Patty Ghera

    15 Luglio 2016 - 20:08

    Se fosse tutto vero, fra i genitori, il cognato, gli amici boscaioli, ma quante cose mancano ancora per far si che una figura così non sia considerata affidabile?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog