Cerca

Circoletto rosso

Meteo, il giorno mortale: giovedì 21 luglio "sarà peggio che in Africa"

Meteo, il giorno mortale: "Sarà peggio che in Africa". Italia, quando non uscire di casa

“La terza ondata di caldo di questa stagione estiva entra ormai nel vivo con l'anticiclone africano che interesserà anche molte Nazioni dell'Europa per buona parte della settimana”. A dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge: “Con la cessazione delle fresche correnti da Nord entrano nuovamente in scena quelle più calde dal Nord Africa che portano un progressivo aumento delle temperature su tutta la Penisola”.

Temperature, picchi fino a 36°C. L'ondata di caldo dapprima interesserà il Nord e le Tirreniche con punte di 35-36°C. Giovedì - il giorno segnato con un "circoletto rosso" per l'elevato allarme - l'aria calda invaderà gran parte d'Italia e sarà raggiunta la massima estensione, mentre da venerdì si smorzerà al Nord; nel contempo si intensificherà invece al Sud e sulle Isole (specie in Sardegna) dove perdurerà almeno fino a lunedì 25 Luglio. Il caldo sarà reso più fastidioso dal tasso di umidità in aumento. Le zone dove sarà più insopportabile a causa del mix temperature-umidità saranno la Valpadana e le aree tirreniche.

Nel week-end si smorza il caldo al Centro Nord. Da giovedì ci saranno i primi segnali di invecchiamento dell'anticiclone con qualche temporale sulle Alpi. Tra venerdì e sabato è invece attesa una attenuazione della canicola al Nord con l'arrivo di qualche temporale che sarà più probabile su Alpi, Prealpi e occasionalmente anche in Valpadana. L'instabilità a seguire coinvolgerà in parte anche il Centro. “Si tratterà di una breve tregua perché l'alta pressione è prevista nuovamente ritornare sull'Italia”, concludono da 3bmeteo.com.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog