Cerca

Disagio psicologico

Ravenna, immigrato musulmano spara al parco: 3 proiettili in canna, in casa scritte su Allah

Ravenna, immigrato musulmano spara al parco: 3 proiettili in canna, in casa scritte su Allah

Il gip di Ravenna ha disposto la custodia cautelare in carcere per il muratore albanese di 28 anni arrestato per detenzione illecita di arma da fuoco e ricettazione. Domenica sera l'uomo aveva esploso un colpo di arma da fuoco in un parco pubblico della città. Il 28enne, incensurato, è stato trovato in possesso di una pistola rubata modello Smith Wesson calibro 38, con quattro colpi in canna ed uno esploso. Nei confronti dell'uomo, difeso dall'avvocato Alessandro Cristofori, il giudice per le indagini preliminari ha ravvisato il pericolo di reiterazione del reato.

Il muratore è di fede musulmana e frequentatore di una moschea. Sulle pareti della camera dove vive sono state trovate
scritte in albanese come "Allah è grande". È in corso di valutazione, da parte della procura, la presenza di un probabile
disagio psicologico da parte dell'uomo e soprattutto se questo disagio possa aver portato ad una qualche forma di radicalizzazione religiosa. Nel corso della perquisizione domiciliare a sono stati sequestrati diversi telefoni cellulari, un dispositivo elettronico gps
e numerosi cd e dvd ora al vaglio degli inquirenti. Da quanto si apprende, il 28enne si sarebbe rivolto ad alcuni amici per i suoi
problemi psicologici e questi ultimi gli avrebbero consigliato di cercare le risposte nel Corano. Il muratore è stato interrogato di
fronte al gip dal pm Cristina D'Aniello, nel corso dell’udienza di convalida dell'arresto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Napolionesta

    22 Luglio 2016 - 14:02

    in Germania gli avrebbero sparato una pallottola in tersa.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    22 Luglio 2016 - 14:02

    ma quale custodia cautelare,subito impiccaggione a questo maiale! Un Italiano in Germania.

    Report

    Rispondi

  • liberohome

    21 Luglio 2016 - 12:12

    Credo che l'immigrazione sia un problema che va affrontato, sin da subito, con forte determinazione. L'ideale sarebbe accogliere queste persona su di una portaerei ormeggiata a largo del mediterraneo e sulla stessa, dopo aver dato la dovuta assistenza, dividire i profughi dai clandestini e rimpatriare immediatamente questi ultimi.

    Report

    Rispondi

  • ketaon_01

    21 Luglio 2016 - 10:10

    Ma anche un bel colpo in testa e la facevamo finita. Ora va in carcere e ci tocca mantenerlo. Poi gli daranno la pensione e il vitalizio. Non ci siamo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog