Cerca

Il Consiglio di Stato

Unioni civili, via libera al decreto: le prime saranno a Ferragosto

Unioni civili, via libera al decreto: le prime saranno a Ferragosto

Il Consiglio di Stato ha dato via libera a partire da stamattina 21 luglio all'istituzione con decreto del registro delle unioni civili di coppie omosessuali. Da oggi, dunque, il provvedimento è attuativo, anche se occorrerà considerare la tradizionale vacatio legis di quindici giorni, nonché i cinque giorni necessari al ministero dell'Interno. L'annuncio è arrivato nel corso della
conferenza convocata a palazzo Spada dal presidente del Consiglio di Stato Alessandro Pajno.

"Era un provvedimento urgente, ampiamente atteso", sottolinea Franco Frattini, presidente della sezione atti normativi del Consiglio di Stato: "Abbiamo acceso la luce sul nuovo istituto di stato civile, su cui ora si esprimerà anche il garante della Privacy. Mi auguro che la concreta operatività, già prima di Ferragosto, possa consentire di attuare il diritto di coloro che stanno richiedendo di costituire un'unione civile, che trova il suo fondamento nel principio costituzionale delle formazioni sociali garantite, ancorché si tratti di un istituto diverso dal matrimonio". 

Quanto alla possibilità per i sindaci di esercitare l'obiezione di coscienza, "la legge non ne parla esplicitamente", ricorda Frattini, 
in ogni caso, il testo legislativo fa riferimento non ai sindaci in particolare ma parla di ufficiali di stato civile: si tratta di una platea talmente ampia, da garantire comunque l'applicazione della norma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu_ing

    22 Luglio 2016 - 07:07

    Andrete tutti all ' inferno, poi non dite che nn lo sapevate, poveri celebroledi, insieme a chi ve lo consente , frocetto renzi in testa

    Report

    Rispondi

  • francesco assumma

    21 Luglio 2016 - 19:07

    C'è tanto interesse su questo argomento e sui diritti degli omosessuali che la celerità con cui si sta procedendo mi fa venire non il dubbio ma la certezza che nell'ambiente delle istituzioni in ogni ordine e grado sono molti ad essere interessati ed a godere di privilegi a mio avviso degenerativi, degratanti e depravati. Il debito pubblico, il lavoro, la giustizia ecc.. tanto possono aspettare.

    Report

    Rispondi

  • frarossi84

    21 Luglio 2016 - 17:05

    CREDO CHE QUESTO SIA DAVVERO ILPROBLEMA PIU' IMPORTANTE PER IL NOSTRO PAESE. POVERA ITALIA COME SEI CADUTA IN BASSO.

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    21 Luglio 2016 - 17:05

    Provvedimento urgente le nozze tra c...........ni? Un governo di m..... ritiene importanti solo gli affari di c...o. Clandestini parassiti e sconosciuti in vacanza a spese dei sudditi, vecchi a frugare nell'immondizia, giudici corrotti, criminali in libertà. son affarucci da procastinare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog