Cerca

Violenze assurde

ORRORE ALL'ASILO NIDO
Botte, insulti, legati alle sedie
lattanti e piccolini tortutati

ORRORE ALL'ASILO NIDO Botte, insulti, legati alle sedielattanti e piccolini tortutati

Legati e presi a schiaffoni, tirati per le orecchie, rinchiusi al buio per punizione. Sono solo alcuni dei  "trattamenti" riservati nell’asilo nido privato di Milano, "Babyworld" di viale Sarca nel quartiere Bicocca, che fino a tutto il mese di luglio ha regolarmente svolto la sua attività e che ora, dopo le indagini svolte dai Carabinieri della Stazione di Greco Milanese, ha visto l’arresto del titolare e della coordinatrice. I militari
hanno accertato che i piccoli ospiti, lattanti dai 2 ai 12 mesi o bimbi da 1 a 3 anni, erano vittime di insulti, urla, percosse, minacce, imboccamenti forzati e persino reclusione in uno stanzino buio. Nell’asilo vigeva un clima di assoluta omertà e gli arrestati mentivano ai genitori per giustificare la presenza di lesioni e lividi sui piccoli.

In particolare, la donna avrebbe generato un clima di terrore attraverso l’applicazione di metodi privi di qualsiasi finalità educativa, strattonando e a schiaffeggiando i bambini, tirando loro le orecchie, legandoli con cinghie alle sedie e persino mordendoli. Tra gli episodi di maggiore gravità, gli investigatori hanno documentato che la donna ha rinchiuso i bambini al buio, dentro lo spogliatoio del
personale, oppure in bagno, incurante delle urla e dei loro pianti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    01 Agosto 2016 - 17:05

    Non c'è limite all'orrore umano. Maltrattare degli indifesi è veramente squallido e squalificante. Per gentaglia simile, deve essere inviata in un bordello turco aperto 24 ore su 24.

    Report

    Rispondi

  • cabass

    01 Agosto 2016 - 16:04

    Che siano musulmani o terroni, poco importa. Come giustamente ha osservato qualcuno, si tratta probabilmente di personaggi pagati una miseria e quando paghi qualcuno una miseria, non puoi pretendere un servizio coi fiocchi. A prescindere dal background etnico.

    Report

    Rispondi

    • blues188

      01 Agosto 2016 - 18:06

      Le balle, mio caro cabass. Se la paga è ritenuta troppo bassa si si volta, si infila la porta di uscita e si lascia ad altri l'onere. Solo dove c'è la schiavitù è possibile ciò che assurdamente scrivi, non altrove.

      Report

      Rispondi

  • exbiondo

    01 Agosto 2016 - 11:11

    per pagare stipendi da terzo mondo, le cooperative che prendono gli appalti non trovano che personale come questo

    Report

    Rispondi

  • marino43

    01 Agosto 2016 - 11:11

    Aldo Cenci..... Troviamo un altro differente? Non è il musulmano di turno, il cinese, il marocchino.. Ora tocca ai terroni ..... Perché non chiami Salvino...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog