Cerca

Il presidente a Rimini

Mattarella al Meeting di CL: "Non ci difenderemo coi muri, senza Europa unita si muore"

Mattarella al Meeting di CL: "Non ci difenderemo coi muri, senza Europa unita si muore"

Non ci difenderemo alzando muri all'interno o all'esterno di noi. Lo ha affermato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha aperto a Rimini il Meeting di Rimini di Comunione e Liberazione. "In un tempo di cambiamenti epocali come il nostro è necessario prestare attenzione e dar spazio alla visione dei giovani. Senza farci vincere dalle paure. Dalle paure antiche e da quelle inedite. Attenti a non cadere nell'errore di ritenere nuove false soluzioni già vissute e fallite nel breve Novecento. Non ci difenderemo alzando muri verso l'esterno, o creando barriere divisorie al nostro interno. Al contrario".


"Senza Europa si muore" - Il richiamo è all'Unione europea, che nel 2016 con la Brexit e l'ondata migratoria senza precedenti dal Medio Oriente sta vivendo la sua crisi più acuta. "Senza Europa, da solo, neppure il Paese più forte può farcela a garantire la sicurezza e lo sviluppo che i suoi cittadini chiedono", ha ammonito Mattarella spronando a non avere paura davanti al fenomeno migratorio e a mettere in campo politiche in cui si uniscano umanità e rispetto delle leggi. "L'Europa - ha detto - è la dimensione necessaria per affrontare, con umanità ed efficacia, la politica dell'immigrazione e l'accoglienza dei profughi che fuggono dalle violenze e dalle guerre. Tanta strada è ancora da fare. Ci vuole umanità verso chi è perseguitato, accoglienza per chi ha bisogno e, insieme, sicurezza di rispetto delle leggi da parti di chi arriva. Occorre severità massima nei confronti di chi si approfitta di essere umani in difficoltà, cooperazione con i Paesi di provenienza e di transito. Ci vuole intelligenza e visione per battere chi vuole la guerra". "La portata inedita delle migrazioni - ha fatto notare il presidente della Repubblica - suscita apprensione. Si tratta di un'ansia, di una paura comprensibile, che non va sottovalutata. Ma non dobbiamo farci vincere dall'ansia e dobbiamo impedire che la paura snaturi le nostre conquiste, la nostra civiltà, i nostri valori. Quelli per i quali noi europei siamo un modello e un traguardo nel mondo. Vorrei ripetere anche qui che non possiamo deturpare l'immagine dell'Europa, come luogo di libertà, di democrazia, di diritti, per renderla meno attraente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vittori0

    20 Agosto 2016 - 11:11

    ....come dimostra l'INGHILTERRA senza UE vi vive benissimo e si assumono decisioni non vincolate!!!!!

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    20 Agosto 2016 - 09:09

    prima volta che il presidente mattarella scaturisce una idea giusta, ma se la legge è uguale per tutti caro il mio capo di stato, anche le scorte sono inutili, prima di tutto la tua, quando tu per primo e tutti i giudici a cascata politici e sindaci rinunciate a scorte ed armi personali e vi muovete con i mezzi pubblici ed a piedi per roma , sono d'accordo anch'io, i muri sono una cagata pazzesca.

    Report

    Rispondi

  • vittoriomazzucato

    20 Agosto 2016 - 08:08

    Sono Luca. Mattarella faresti bene ad imparare a non parlare. Per fare brutte figure hai sempre tempo. Ti smascheri sostenitore del Governo Renzi e ci rimetti. GRAZIE.

    Report

    Rispondi

  • Elio De Bon

    20 Agosto 2016 - 04:04

    Mozzarella di un presidente, senza europa l'Italia si salva!! Eccome se si salva!! Il vero problema sei tu e tutti quelli della tua razza di merdosi parassiti statali. Vedi di impiccarti al primo trave,..idiota!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog