Cerca

Dopo il disastro

Amatrice, arrestato il primo sciacallo: da dove viene, cosa faceva

Amatrice, arrestato il primo sciacallo: da dove viene, cosa faceva

Primo arresto per sciacallaggio ad Amatrice. A eseguirlo i carabinieri del comando provinciale di Rieti che hanno messo le manette ai polsi di un 45enne napoletano, sorpreso oggi pomeriggio nella frazione Retrosi mentre tentava di forzare con
un cacciavite la serratura di un'abitazione disabitata.

A cogliere l'uomo con le mani nel sacco una delle pattuglie messe in campo per i controlli post terremoto composta dal comandante della stazione di Leonessa e da un militare dello stesso reparto. Sorpreso alle spalle, l'uomo ha tentato di divincolarsi ingaggiando con i due una violenta colluttazione e ferendone uno con il cacciavite. I Carabinieri sono però riusciti a immobilizzarlo e ad ammanettarlo: dopo averlo disarmato, lo hanno accuratamente perquisito trovandogli nella tasca dei pantaloni, un biglietto ferroviario datato 24 agosto 2016 e relativo alla tratta Napoli-Roma, confermando l'ipotesi che fosse giunto sul luogo del sisma con l'intento di far razzie all'interno delle abitazioni disabitate degli sfollati. Per il 45enne, che aveva già precedenti per droga, ricettazione e porto abusivo di armi, l'accusa è di rapina impropria e lesioni personali. I militari, ricorsi alle cure mediche dei sanitari presenti nel campo allestito per le vittime del sisma, sono stati giudicati guaribili in sei giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • monster

    monster

    30 Agosto 2016 - 17:05

    Catena, palla al piede e spalare a mani nude finchè esiste una pietra in terra! Alternativa..fucilazione sul posto insieme a quella coppia di rumeni beccati oggi. Rumeni, peggior genia non esiste.

    Report

    Rispondi

  • clawrence2000

    29 Agosto 2016 - 15:03

    Di cosa vi meravigliate? In una città dove vanno in tre su un motorino e senza casco, esistono ovviamente anche tali individui. NAPOLI: l'unica città africana senza il quartiere europeo

    Report

    Rispondi

  • rintintin

    29 Agosto 2016 - 15:03

    per favore ...specificate bene , non Italiano....Napoletano ...che è tutta un'altra cosa

    Report

    Rispondi

  • sanaviagianni

    sanaviagianni

    27 Agosto 2016 - 15:03

    Seppur controvoglia, ho dato il mio modesto contributo a favore dei terremotati. Perché controvoglia? Perché, come sempre, salvo in Friuli, che fa parte di un altro mondo, gli aiuti vanno in gran parte rubati

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog