Cerca

Il terremoto di Amatrice

Renzi: "Nessuna promessa sugli sfollati, ma devono restare vicino a casa"

Renzi: "Nessuna promessa sugli sfollati, ma devono restare vicino a casa"

"Fare presto è una priorità, sappiamo che passare l'inverno nelle tende in quei territori è una cosa molto dura. Vogliamo fare il più veloce possibile ma non siamo in grado di prevedere i tempi a distanza di 36 ore. Non è un settore per lanciarsi in sfide e promesse. Occorre il passo del maratoneta". Il premier Matteo Renzi ci va con il freno a mano tirato: nessun proclama sul problema degli sfollati, con il disastro del terremoto di Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto ancora fresco, con il suo carico di oltre 260 morti e centinaia di persone rimaste ferite e senza più casa né lavoro. 

"Devono restare vicino casa" - "La priorità ora è assicurare agli sfollati un posto dove dormire - ha spiegato mercoledì sera Renzi, dopo il CdM - e consentire loro di lasciare le tende il prima possibile". E ancora, "gestire nel rispetto del territorio la possibilità per queste persone di stare vicino al loro territorio, alle proprie radici, che è una priorità, anzi un loro diritto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog