Cerca

La Capranica di Amatrice

Scuola crollata, nei muri c'era il polistirolo

Scuola crollata, nei muri c'era il polistirolo

Certo, sarà la magistratura a fare luce sul perchè la scuola Capranica di Amatrice, restaurata nel 2012 al costo di circa 500mila eruo per dotarla do misure anti-sisma, sia crollata nel terremoto dello scorso 24 agosto (e un altro pezzetto è venuto giù oggi per una scossa inferiore ai 4 gradi Richter). Ma intanto, a svelare le falle di quell'edificio ci hanno pensato, in questi giorni, i tantissimi reportage fotografici e video che sono apparsi su giornali e televisioni. I quali hanno svelato come il crollo sia stato causato in certi punti dalla scarsità di cemento legante, in altri da soffitti di cemento armato troppo pesanti che sono venuti giù. Ma il colmo lo si doveva ancora vedere: le immagini del Tg1 (delle quali, insieme alle altre, il giudice ha disposto l'acquisizione ai fini delle indagini) mostrano chiaramente come all'interno di alcuni muri dell'edificio scolastico ci siano intere lastre di polistirolo. Sì quello che si usa per gli imballaggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Demesan

    01 Settembre 2016 - 11:11

    Consiglierei a tutti i giornalisti di farsi qualche mese d'estate nei cantieri edili. (No, non solo per capire che il polistirolo si usa come isolante, ma proprio per punizione)

    Report

    Rispondi

  • MarcoMar54

    30 Agosto 2016 - 10:10

    Scusate ma dopo aver scritto un'idiozia simile come vi viene in mente di non cancellarla o di non scusarvi? Che credibilità pensate di dare al resto del giornale?

    Report

    Rispondi

  • GeoIndignato

    29 Agosto 2016 - 15:03

    Chiedo solo una cosa, ma seriamente scrivete cose simili? Mi sa che vete il polistirolo al posto del cervello....in casa vostra per isolare le pareti usate il plutonio?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    29 Agosto 2016 - 12:12

    Grande indignazione della politica......quella stessa politica che lotta selvaggiamente per raccattare mazzette, che vuole le liste bloccate, i capi lista imposti e che ha trasformato le Regioni in collettori di fondi per foraggiare i conti in banca dei nostri feudatari. Ora, seguireanno decine di anni di processi, dichiarazioni roboanti quanto banali, am alla fine nn sarà fatto nulla di nulla!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog