Cerca

La proposta

Il governo sta pensando a una nuova minitassa: un cent in più su ogni sigaretta

Il governo sta pensando a una nuova minitassa: un cent in più su ogni sigaretta

Una nuova tassa per i fumatori. È questa l'idea che il governo ha avuto per coprire i costi dei nuovi medicinale anti cancro che stanno arrivando sul mercato. A causa delle costose cure infatti c'è il rischio di far saltare l'intero sistema sanitario nazionale. L'ipotesi, annunciata da Repubblica, è  di aumentare di un centesimo il costo di ogni singola sigaretta. "Nel 2017 i soldi per la sanità aumenteranno e non ci saranno interventi sui pacchetti di sigarette - ha smentito il premier Matteo Renzi - quindi in modo categorico queste informazioni sono sbagliate".

Ma secondo Repubblica il ministro della salute Beatrice Lorenzin starebbe lavorando da giorni insieme al ministro dell'economia Padoan per per varare una tassa di scopo sulle sigarette in modo tale da raccogliere, secondo i loro calcoli, 700 milioni di euro cioè quasi quanto l'aumento annuo della spesa farmaceutica per i nuovi antitumorali. 

"Da tempo abbiamo chiesto l'istituzione di un fondo speciale per i medicinali anti cancro - ha detto Carmine Pinto, presidente di Aiom, associazione oncologia medica, - servirebbe un intervento strutturale ma per il momento anche una tassa di scopo può andare bene". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    16 Settembre 2016 - 09:09

    bufala grande come una casa: ancora ieri, Renzi ha ribadito nei TG che non è MAI stata prevista una tassa sulle sigarette; anzi, nessuna nuova tassa: "gli italiani non saranno più un bancomat per lo Stato, almeno fino a quando sarò io a capo del governo"

    Report

    Rispondi

  • ant_o2006yahoo.it

    16 Settembre 2016 - 09:09

    Il consumo delle sigarette scende all'aumentare del loro prezzo, facendo restare al massimo costante il gettito per l'erario. E' successo pure che il gettito sia diminuito e anche a lungo.

    Report

    Rispondi

blog