Cerca

L'affondo

Papa :"Il Mediterraneo è diventato un cimitero, è la più grande crisi dopo la seconda guerra mondiale"

Papa "Il Mediterraneo è diventato un cimitero, è la più grande crisi dopo la seconda guerra mondiale"

"Un numero mai raggiunto prima di migranti muore tentando di attraversare il mar Mediterraneo, che è diventato un cimitero, oppure trascorre anni e anni nei campi". La denuncia di Papa Francesco è risuonata nella Sala del Concistoro, dove ha ricevuto in udienza i partecipanti all'incontro europeo degli ex alunni dei Gesuiti. L'incontro è in corso in questi giorni a Roma ed è intitolato: 'Migrazione globale e crisi dei rifugiati: è tempo di contemplare e agire. Il Pontefice ha aggiunto: "Questo numero senza precedenti va oltre ogni immaginazione, è la più grande crisi dopo la seconda guerra mondiale. Il numero complessivo dei profughi è ora più grande dell'intera popolazione dell'Italia".

"Ricordate che l'autentica ospitalità è un profondo valore evangelico, che alimenta l'amore ed è la nostra più grande sicurezza contro gli odiosi atti di terrorismo". Questo il pensiero di Papa Francesco che ha aggiunto: "Molte porte vi sono state aperte grazie alla educazione ricevuta dai gesuiti, mentre i rifugiati trovano molte porte chiuse". E ha ricordato i bimbi profughi privi di educazione, cioè di futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marystip

    17 Settembre 2016 - 20:08

    Questo emerito idiota è il responsabile principale del dramma che NOI sopportiamo. La chiesa non deve rompere le palle sulle questioni che riguardano lo Stato laico di una nazione. Aridatece i Piemontesi !!!

    Report

    Rispondi

  • er sola

    17 Settembre 2016 - 20:08

    C'erano Cardinali molto validi ( O'Malley, Dolan) ma, hanno votato questo. Che grande errore hanno fatto al Conclave.

    Report

    Rispondi

  • burago426

    17 Settembre 2016 - 17:05

    Caro Papa se mi dai 10kg li sopporto 50 comincio a tremare se me dai 100 casco come un salame. Ma se tu pensi che qualcuno ne sopporta quasi 300 non puoi pretendere di tutti noi possiamo sopportare tale peso. Noi italiani abbiamo una certa sopportazione e non andiamo oltre

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    17 Settembre 2016 - 15:03

    Lui è anche responsabile di questi morti visto che indirettamente li invitava a lasciare le loro terre

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog