Cerca

L'allarme

Cosa sta per succedere in Italia: ventimila profughi in giro per le strade

Cosa sta per succedere in Italia: ventimila profughi in giro per le strade

Almeno 20 mila richiedenti asilo, a breve, saranno liberi di circolare in Italia in attesa di una sistemazione. Riporta il Corriere della Sera che a lanciare l'allarme e l'ultimatum al governo sono le organizzazioni umanitarie e cooperative che ormai da sei mesi attendono il pagamento delle spese per l'assistenza ai migranti: "Se il problema non sarà risolto saremo costretti a sospendere il servizio".

Una situazione disastrosa, avverte il Viminale che potrebbe anche portare "problemi di ordine pubblico per le tensioni sociali che rischiano di generarsi". Il problema è che mancano 600 milioni di euro. Il ministero del Tesoro li ha bloccati. "Il problema delle risorse è vero", spiega Angelino Alfano, "occorre rimpinguarle per pagare i nostri creditori. Ma io non sono un centro autonomo di spesa, quando il Mef dà i soldi pagheremo, altrimenti non posso pagare".

Dall'inizio dell'anno i profughi sbarcati in Italia sono 131.974, 160.030 quelli ospitati nei centri governativi e nelle strutture private. Ci sono poi 15mila minori non accompagnati. Ogni immigrato costa allo Stato tra i 25 e i 45 euro al giorno. E ci sono molti debiti arretrati: secondo la stima per il 2016 serve un miliardo di euro che va sommato al buco di 210 milioni del 2015. Ora i gestori non vogliono più aspettare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maddalenamaria

    28 Settembre 2016 - 17:05

    L'Italia è una Repubblica africana formatasi sullimmigrazione, clandestina.la sinistra ci ha venduti e fatti invadere.

    Report

    Rispondi

  • oldpeterjazz

    27 Settembre 2016 - 13:01

    Finalmente! Tanto peggio tanto meglio. Vediamo se questo popolo di pecore si sveglierà dal torpore mefistico e darà inizio ad una liberazione totale di kattokomunisti, preti e clandestini.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    27 Settembre 2016 - 12:12

    Ma quei milioni che ci sono già adesso da dove vengono?

    Report

    Rispondi

  • esasperata49

    27 Settembre 2016 - 11:11

    nel mio commento precedente dimenticavo di chiedere, i 24/45 euro comprendono anche il recupero a mare, assistenza medica, eventuale uso ambulanze( che da cittadino italiano se nn è una chiamata x urgenza paghi) forze dell'ordine x ordine pubblico, pulizia e sistemazioni eventuali danni nei centri di accoglienza, vorrei realmente conoscere quanto è il costo giornaliero reale.grazie

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog