Cerca

La fregatura

Truffe telefoniche agli anziani sempre più comuni: ecco tutti i metodi usati

Truffe ai danni degli anziani sempre più comuni, ecco tutti i metodi usati

"Non  aveva più fiducia in se stessa, non voleva più essere un peso per me". Inizia così lo sfogo di Carla Galazzi che racconta come l'irruzione improvvisa di una banda di truffatori nella vita dell' anziana madre Neva Spagna ne abbia devastato l'esistenza. 

"La mattina del 9 maggio ha ricevuto una telefonata in cui un sedicente avvocato le diceva che io avevo avuto un incidente, investendo una ragazza in motorino,  e c'era bisogno di pagare una certa somma per uscire. Il truffatore le ha detto che non doveva perché stava in Questura con me. Lei non aveva in casa denaro ma quello insisteva: allora prepari l' oro, che ha in casa, e passiamo a ritirarlo. Mia madre non si è più ripresa".

La truffa ai danni degli anziani è un' esperienza molto più comune di quanto si creda, anche se le famiglie di solito non ne parlano per vergogna. Danneggia la vittima non solo economicamente ma anche psicologicamente, causando un forte senso di colpa per essersi lasciata ingannare. 

La truffa più comune è quella del finto funzionario per la lettura dei contatori, oppure del tecnico che controlla una perdita, o ancora dell' appartenente alle forze dell' ordine (munito anche di falso tesserino). Con una scusa qualunque entrano in casa della vittima e, sfruttando un attimo di distrazione, arraffano denaro e gioielli. 

Un altro raggiro  è quello di fingersi un amico del figlio per farsi consegnare soldi. Spesso paventano un incidente stradale (che in realtà non è mai avvenuto) con responsabilità del figlio e con l' assicurazione scaduta, chiedendo soldi per pagarla subito ed evitare la denunci.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog