Cerca

La promozione "sessista"

Fiat festeggia l'8 marzo: "Donne, per voi oggi sensori di parcheggio gratis". Polemica sullo sfottò

Autogol del marketing o strategia pubblicitaria? Il post fa infuriare le femministe ma molti hanno scaricato il coupon

Fiat festeggia l'8 marzo: "Donne, per voi oggi sensori di parcheggio gratis". Polemica sullo sfottò

Che le donne non sappiano parcheggiare è una diceria risaputa che, da sempre, fa infuriare il gentil sesso e sogghignare i maschietti. Oggi però, nella giornata dedicata alle signore, diventa anche una trovata pubblicitaria. Sulla pagina Facebook del gruppo automobilistico Fiat compare in mattinata questo post: "Fiat festeggia le donne: Solo per oggi i sensori di parcheggio sono inclusi nel prezzo!" con in allegato un coupon da scaricare per poter usufruire dell'offerta. Inutile dire che l'azione di marketing ha scatenato pareri contrastanti.

Le proteste - Le femministe internaute si sono scatenate ritenendo l'iniziativa ai limiti del sessismo. Tra icommenti più irriverenti e risentiti, come ad esempio "Ma vergognatevi" (Tamara Cividini) o "Bella pubblicità, complimenti, non comprerò mai una Fiat finché campo!" (Ambra Carla Manca)  spunta però anche qualche ammissione di colpevolezza velata d'ironia: "E sì perché è risaputo che noi donne non sappiamo parcheggiare" (Marta Vanola).

La replica - La Fiat si è vista comunque costretta ad intervenire, sempre tramite il famoso social network, per placare gli animi: "Pensiamo che i sensori di parcheggio siano un omaggio utile a uomini e donne a prescindere dalla bravura di ognuno perché semplificano la vita e rendono le manovre più facili  e sicure. Si tratta di una comodità, di un piccolo lusso che solo per oggi non avrà alcun sovrapprezzo". La polemica però non si è spenta facilmente: "Noi non sappiamo parcheggiare forse, ma cari uomini del marketing Fiat ricordate che a fare il maggior numero di incidenti mortali siete proprio voi maschietti" scrive l'utente Raffaela Roggio. La mossa successiva targata FIAT ha portato perciò alla cancellazione del post incriminato, azione che non è stata ben vista da chi, invece, l'aveva presa sul ridere: "Sbagliato togliere lo spot sui sensori di retromarcia gratis alle donne. Avete fatto una provocazione (bella e divertente a mio parere), è un errore toglierla. Sa di ammissione di colpa" scrive Francesco Guarino.

La promozione - Autogol del marketing o meno sicuramente il ritorno reclamistico, un po' meno d'immagine forse, è stato notevole. La pagina facebook della casa automobilistica made in italy, infatti, è stata presa d'assalto: post, commenti e molteplici visulaizzazioni (anche solo per farsi due risate). Alla fine l'azione pubblicitaria si è trasformata in un vero e proprio caso anche se, a dirla tutta, qualche donna che ha scaricato il coupon c'è stata.  Alle ore 13,00 l'offerta era già stata richiesta 890 volte a dimostrazione del fatto che, come sosteneva lo scrittore francese François de La Rochefoucauld, non importa come "l'importante è che se ne parli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biasini

    09 Marzo 2013 - 08:08

    Napolitano ha celebrato l'8 marzo, festa delle donne. Il suo scudo erano le donne-corazziere, con tanto di mantella, picca con banderuola e passo marziale. Il paese sprofonda ma il tempo per queste pagliacciate si trova sempre.

    Report

    Rispondi

  • nevenko

    08 Marzo 2013 - 21:09

    Andiamo avanti a colpi di spot cosi siamo tutti contenti.

    Report

    Rispondi

  • LoZioTazio

    08 Marzo 2013 - 21:09

    Questa totale mancanza di spirito di certe femministe mi perplime. Mie care signore-ine, non credete di prendervi un po' troppo sul serio? Maperfavore!

    Report

    Rispondi

  • Beauty

    08 Marzo 2013 - 19:07

    è stata "toccata" dalla verità. A me ha fatto ridere, simpatico e spiritoso spot.

    Report

    Rispondi

blog