Cerca

Il 9 marzo

Parigi apre le porte al primo "Conclave Rosa": 72 donne aspiranti cardinali

A pochi giorni dal Conclave la Conferenza cattolica dei battezzati organizza un Conclave solo per le donne: vogliono il diritto a diventare cardinali

Parigi apre le porte al primo "Conclave Rosa": 72 donne aspiranti cardinali

Religiose

Mentre tutto il mondo cattolico è in attesa della comunicazione ufficiale da parte del Vaticano sulla data del Conclave che decreterà il successore di Papa Benedetto XVI, che dovrebbe giungere questa sera, nella giornata dedicata al gentil sesso, le donne si organizzano per organizzare il primo Conclave delle donne, che vedrà la sua nascita domani, sabato 9 marzo, nella città parigina. L'evento, organizzato dalla Conferenza cattolica dei battezzati, è stato creato per ricordare i meriti delle donne su alcuni temi sostanziali e per rendergli omaggio : "Questo Conclave delle donne prende atto del fatto che le donne hanno delle cose da dire sulle domande spirituali dei contemporanei. Alla vigilia dell'apertura del Conclave, il Conclave di uomini, questo "mezzo conclave", è importante ricordare il valore del contributo della donna su alcune
questioni essenziali" si legge dal sito web dei cordinatori. Parigi ospiterà quindi, all'indomani della festa che gli rende ossequio, settantadue donne religiose in rappresentanza di tutte le donne del mondo. Il proposito è quello di sensibilizzare il mondo ecclesiale sull'importanza delle quote rosa che in quanto a competenza, impegno e dedizione potrebbero ricoprire ruoli di grande rilievo e ambire alla carica di cardinali. Si tratta di una richiesta di ugualianza e di pari opportunità che possa portare la figura femminile ad un pieno coinvolgimento in tutte le decisioni rilevanti della Chiesa al pari dei "colleghi" uomini. Il Conclave Rosa verterà intorno agli interventi dei presenti circa i cinque temi di discussione: le emergenze del presente, la fede, come e se la Chiesa realizza la sua missione, i mezzi con i quali essa si pone per essere configurata alla sua missiopne e gli atti politici che ne derivano. Dal sito dell'organizzazione si specifica: "Il Conclave vedrà due tempi di preghiera, al fine di portare le nostre riflessioni davanti al Signore e di domandargli il suo aiuto". Il Conclave del gentil sesso rappresenta una mano tesa verso la modernizzazione di una Chiesa ancora molto chiusa nei confronti della categoria femminile e una preghiera a concedere anche alle religiose ruoli di rilevanza e autorità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blackindustry

    10 Marzo 2013 - 05:05

    ...le donne a sfasciare anche la Chiesa... Il Vaticano ha già tantissimi casini di suo, con quei pedofili di mer*a e le alte gerarchie ecclesiastiche (anche loro pedofile e mafiose) che li proteggono. Ci mancano solo le femmine a spaccare il c*zzo con le loro minch*ate pallose. Così davvero addio Chiesa e arriva l'Islam.

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    08 Marzo 2013 - 22:10

    ricodrati che il progresso è regresso.

    Report

    Rispondi

  • elenasofia

    elenasofia

    08 Marzo 2013 - 18:06

    La Chiersa è sempre al traino del progresso.

    Report

    Rispondi

blog