Cerca

Fondatore del Partito comunista italiano

Laura Boldrini: "Nelle scuole italiane si studi di più Gramsci"

Laura Boldrini: "Nelle scuole italiane si studi di più Gramsci"

Con tutti i problemi che ha la scuola italiana, ci mancava pure l'entrata a gamba tesa della presidente della Camera Laura Boldrini. La quale, però, è intervenuta alla lectio magistralis del premio Nobel Amartiya Sen sulla filosofia gramsciana, nella ricorrenza degli 80 anni dalla morte di Antonio Gramsci, che è stato fra i fondatori del Partito comunista italiano nel 1921. E a margine, lei che proviene dalle file di Sel, non s'è lasciata scappare l'occasione di consigliare gli insegnanti italiani: "Mi auguro che questa storica ricorrenza sia d'impulso alle nostre scuole e alle nostre università per un maggiore impegno nello studio e nella ricerca sul pensiero di Gramsci".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    27 Ottobre 2016 - 14:02

    ...meglio il Corano.....Lauretta mia !.....stai tradendo la tua vera indole ?

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    27 Ottobre 2016 - 14:02

    ...meglio il Corano.....Lauretta mia !.....stai tradendo la tua vera indole ?

    Report

    Rispondi

  • begeca

    27 Ottobre 2016 - 13:01

    forse è un bene Gramsci è attualissimo e mi dispiace per le critiche LEGGETELO E POI CRITICATE

    Report

    Rispondi

  • ohmohm

    ohmohm

    27 Ottobre 2016 - 13:01

    Niente contro Gramsci, ma questa signora deve essere mandata urgentemente a casa ...è pericolosa da matti!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog