Cerca

La cartina Ingv

Terremoto, la mappa di pericolosità in Italia: la Sardegna la zona più sicura

Terremoto, la mappa di pericolosità in Italia: la Sardegna la zona più sicura

Le ultime tre grandi scosse del 26 ottobre in Centro Italia portano con sé aggiornamenti importanti nella mappa sismica della penisola italiana. Come riporta il Tempo, la pressione della placca africana contro quella euroasiatica sta spingendo il territorio italiano a un allontanamento tra la parte occidentale e quella orientale. Nel mezzo c'è la fascia appenninica, dall'Emilia-Romagna alla Calabria, la parte più ad alto rischio sismico, proprio perché è quel pezzo di Italia che si frappone tra le pressioni.

Ci sono voluti disastri rimasti indelebili nella memoria collettiva, il Friuli nel '76 e l'Irpinia nell'80, perché in Italia si cominciasse a parlare di edilizia antisismica. Sono dovuti poi passare decenni, e rivivere un altro dramma nel 2009 a L'Aquila, perché venisse adottata la nuova mappa di pericolosità dell'Ingv, realizzata nel 2004, come legge dello Stato.

L'Istituto ha classificato l'Italia in quattro zone di rischio: la numero 4 comprende le aree meno a rischio, la numero 1 quelle a rischio più elevato. Quest'ultime comprendono l'Appennino centro-meridionale, parte della Calabria, la Sicilia sud-orientale e il Friuli Venezia Giulia. Meno a rischio il Salento, così come la costa tirrenica in Toscana, Lazio e Liguria. Basso il rischio in Pianura Padana e lungo l'intero arco alpino. Il primato assoluto di zona a bassissimo rischio sismico è della Sardegna

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • begeca

    27 Ottobre 2016 - 13:01

    per questo faranno il deposito delle scorie nucleari in Sardegna

    Report

    Rispondi

  • Skyler

    27 Ottobre 2016 - 11:11

    Dopo queste affermazioni io se vivessi in Sardegna comincerei a fare scongiuri......

    Report

    Rispondi

  • VEPA53

    27 Ottobre 2016 - 09:09

    Be! almeno in questo primeggiamo.

    Report

    Rispondi

blog