Cerca

Il caso

Casamonica, caviale e champagne a sbafo. Conto da 188mila euro: fuga (con furto)

Casamonica, caviale e champagne a sbafo. Conto da 188mila euro: fuga (con furto)

Non solo matrimoni (e funerali) di lusso, plateali, opulenti, i Casamonica sono talmente potenti da potersi permettere cene luculliane e costosissime senza tirare fuori il portafogli. Riporta il Tempo che c'è ancora un processo in corso nel 2013 contro il clan per un debito di 16.000 euro. E indagini sono aperte anche per un episodio del 16 settembre 2014: una festa di nozze a Tivoli per 500 invitati a base di ostriche, tartufi bianchi, caviale e champagne. Il preventivo era di 188mila euro. Loro hanno pagato con 12.000 euro in contanti e due assegni, il primo di 100 mila e il secondo di 182mila, ovviamente scoperti. "Siamo i Casamonica, una garanzia", hanno detto al ristoratore. Intanto si sono portati via argenteria e arredi per 53.000 euro. Di parola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lucas1963

    02 Novembre 2016 - 17:05

    Han fatto bene, questa miserabile repubblichetta delle banane non si merita che questo

    Report

    Rispondi

blog