Cerca

Nel bergamasco

Cene, il sindaco Giorgio Valoti: "Meglio accogliere profughi che immigrati"

Cene, il sindaco Giorgio Valoti: "Meglio accogliere profughi che immigrati"

"Meglio ospitare i terremotati che i profughi, qualsiasi padre di famiglia prima di dare agli altri dà ai propri figli". Lo spiega senza giri di parole, Giorgio Valoti, sindaco leghista di Cene, in provincia di Bergamo. Lo spiega in un'intervista concessa a TgCom24, dove racconta la vicenda: secondo lui, infatti, gli immigrati sarebbero arrivati nel paese a sua insaputa. Tanto che il primo cittadino ha sentito il bisogno di avvertire i suoi cittadini con un tabellone luminoso destinato alle comunicazioni dell'amministrazione comunale, quello che potete vedere nella foto, e che recita: "Il sindaco avvisa che senza essere informato preventivamente sono stati collocati 59 cittadini stranieri". Dunque, Valoti, rilancia: "La proposta che porterò avanti, sia con il vescovo sia con il prefetto, è quella di suare la casa vacanze della curia, appena assegnata a 60 cittadini stranieri, come accoglienza per le persona terremotate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oenne

    03 Novembre 2016 - 17:05

    iltrota_ fatti i zizzi tuoi espece de transcul

    Report

    Rispondi

  • oenne

    03 Novembre 2016 - 17:05

    masse de batard

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    03 Novembre 2016 - 11:11

    E naturalmente il sindaco, guarda caso "leghista", non si è svegliato prima!!!! No, dimostra interesse per i terremotati soltanto DOPO che è venuto a sapere del trasferimento degli stranieri!!! Lega = razzismo = cervello allo sbando !!! Salvini docet......

    Report

    Rispondi

blog