Cerca

Beccato

Guardia Forestale in congedo retribuito girava un film porno a Miami

Forestale a luci rosse,  in congedo retribuito ma girava un film porno a Miami

Durante un periodo di congedo retribuito dal servizio nel Corpo forestale dello Stato per "gravi motivi familiari" faceva il pornoattore a Miami. È l' accusa per cui un agente dei berretti verdi, S.V., è stato sospeso dal servizio dal gip di Potenza Amerigo Palma. Il lucano, 43 anni, è indagato per truffa aggravata per essersi allontanato dalla Basilicata per 36 giorni dei 268 che gli erano stati concessi per assistere un parente malato. Inclusi quelli "dal 23 luglio al 10 agosto 2015", quando "si recava negli Stati Uniti per girare un film porno". Il caso era emerso agli inizi dell' anno quando sotto gli occhi dei suoi superiori era apparso il trailer del film, ancora in vendita sul sito di una pornostar di base a Las Vegas.

A giugno il diretto interessato aveva presentato a sua volta denuncia contro ignoti per averlo diffuso su WhatsApp, dove è bastato poco perché diventasse virale tra amici e conoscenti. Agli agenti della polizia postale il forestale aveva spiegato di essere un habitué della capitale della Florida da diversi anni, e di essere stato realmente "adescato" da due signore nella piscina di un albergo, come si vede nel video. Ma aveva aggiunto di non essersi reso conto, data anche la scarsa conoscenza della lingua inglese, di aver appena superato il "casting" per una produzione hardcore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Skyler

    05 Novembre 2016 - 13:01

    Visto che non perdete occasione di scrivere cazzate per vostra informazione nell'amministrazione pubblica i congedi retribuiti sono i giorni di ferie e quindi uno che è in ferie fa i cazzi che vuole! E adesso continuate a censurare questo post......

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    04 Novembre 2016 - 17:05

    Seza ombra di dubbio guadagnerà di più che a fare il forestale.

    Report

    Rispondi

  • burago426

    04 Novembre 2016 - 10:10

    giornate di assenze per malattia retribuite, permessi retribuiti.... Togliere tutto. Se vivono i disoccupati possono vivere anche senza retribuzione per pochi giorni di assenza. Nessuno è pagato giornamente. Al massimo si rateizza nei 12 mesi e non nel mese che è avvenuta l'assenza. Basta furbetti. Al massimo un piccolo aumento in busta paga, visto il risparmio dei controlli.

    Report

    Rispondi

blog