Cerca

Chiesa

Il Vaticano "scomunica" Radio Maria dopo la frase sul terremoto

Il Vaticano "scomunica" Radio Maria dopo la frase sul terremoto

Il Vaticano scomunica Radio Maria. Dopo la frase sul terremoto come "castigo divino" dopo le unioni civili, andata in onda domenica scorsa, nel giorno della forte scossa di terremoto, arriva la reazione della Chiesa. "Sono affermazioni offensive per i credenti e scandalose per chi non crede", deplora monsignor Angelo Becciu, sostituto alla Segreteria di Stato e tra i più stretti collaboratori del Papa. Becciu ha spiegato che si tratta di affermazioni "datate al periodo precristiano e non rispondono alla teologia della Chiesa perché contrarie alla visione di Dio offertaci da Cristo". "I terremotati ci perdonino, a loro va la solidarietà del Papa".

"Presentare Dio come una figura che punisce l'uomo perché così si ravveda è esattamente il contrario di quello che dicono le scritture. È una bestemmia. Chiedo perdono a chi non crede. Fate bene a non credere ad un dio così". Sono le parole di  don Pietro Sigurani parroco romano che, ospite dello studio de La Vita in Diretta in onda su Rai1, ha commentato così le affermazioni andate in onda su Radio Maria riguardo al terremoto come "castigo divino" dopo le unioni civili.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anonimus1966

    05 Novembre 2016 - 13:01

    errata corrige:sono state affermate

    Report

    Rispondi

  • anonimus1966

    05 Novembre 2016 - 09:09

    a mons.becciu:lei ho sentito (registrazione al tg)ha detto che sarebbe un modo di vedere dio pre-cristiano.ma guardi che(si sia d'accordo o meno...)nella storia della chiesa queste cose sono state fermate molte volte!e,prima di Cristo(ma è nella bibbia),sa cosa accadde a sodoma e gomorra?e comunque,chissà' perché è avvenuto,il sisma,subito prima del viaggio del papa dai luterani.....

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    05 Novembre 2016 - 08:08

    Grazie a Radio Maria e al suo direttore Padre Livio che ogni mattina alle 7,00 mi svegliano con dolci preghiere che mi aiutano a iniziare la giornata. Radio Maria consente ai fedeli di collegarsi direttamente con Dio, appunto attraverso la preghiera. Bergoglio, Galantino, Bagnasco e Scola vadano a farsi fottere.

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    05 Novembre 2016 - 08:08

    radio maria = socci = brosio = MEDIOEVO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog