Cerca

Post terremoto

Amatrice, la scuola costruita a tempo record e subito chiusa

La scuola di Amatrice costruita in tempi record: fiasco colossale,  cosa è successo

Costruita in tempi record ma già chiusa. E' un flop l'edificio di Amatrice realizzata per permettere ai ragazzini colpiti dal terremoto di iniziare in tempo le lezioni. Il problema, evidenzia Il Tempo, è che è isolata, non è raggiungibile da nessuna strada che la colleghi alle frazioni. In pratica è inutile. 

Nessun problema alla struttura ma solo di natura logistica. La decisione di chiuderla è stata presa dal sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che già venerdì aveva annunciato: "Se tra massimo 15 giorni non vedo le strade finite, evacuo il paese". E così ha fatto. Le strade da e per Amatrice sono infatti impraticabili dopo la violenta scossa del 30 ottobre.

"Il rischio", dichiara Pirozzi, "è quello di disunire una comunità che si è cercato in ogni modo dite nere unita in questi mesi. Se tenessi aperta la scuola, soltanto le persone residenti nel capoluogo potrebbero raggiungerla, mentre i cittadini delle frazioni si ritroverebbero bloccati, e abbandonati al proprio destino. Ho preso questa decisione per tenere unita la comunità, almeno fino a quando la viabilità non sarà ripristinata su tutto il territorio".

Secondo Pirozzi ci vorranno almeno venti giorni prima che la situazione sia a norma. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog