Cerca

Messo all'angolo

Papa Francesco a Eugenio Scalfari: "Non giudico Trump, ma non faccia soffrire i poveri"

Eugenio Scalfari e Papa Francesco

Ci risiamo. Come un format collaudato, ecco ripresentarsi una nuova intervista di Eugenio Scalfari a Papa Francesco. Un colloquio-fiume pubblicato da Repubblica, dove il Pontefice si esprime anche su Donald Trump dopo la sua elezione a presidente degli Stati Uniti: "Io non do giudizi sulle persone e sugli uomini politici - spiega il Santo Padre -, voglio solo capire quali sono le sofferenze che il loro modo di procedere causa ai poveri e agli esclusi". Insomma, giudizio sospeso su The Donald, almeno per il momento.

Altro passaggio interessante dell'intervista piove quando Scalfari ricorda che il Papa "vagheggia una società dominata dall'eguaglianza", ovvero dal "programma del socialismo marxiano e poi del comunismo. Lei pensa dunque una società del tipo marxiano?", chiede Scalfari. E Francesco: "Più volte è stato detto e la mia risposta è sempre stata che, semmai, sono i comunisti che la pensano come i cristiani. Cristo ha parlato di una società dove i poveri, i deboli, gli esclusi siano loro a decidere. Non i demagoghi, non i barabba, ma il popolo, i poveri, che abbiano fede nel Dio trascendente oppure no, sono loro che dobbiamo aiutare per ottenere l'eguaglianza e la libertà". Resta dunque il sospetto: il Papa ha ammesso di essere comunista?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    11 Novembre 2016 - 20:08

    Maledetto comunista ipocrita. Come se il comunismo abbia sempre aiutato la povera gente.

    Report

    Rispondi

  • CASSIODORO1

    11 Novembre 2016 - 17:05

    Francis, il mulo parlante fu il mulo protagonista di sette commedie degli anni '50. Il personaggio nacque in un racconto dello scrittore David Stern. Questo è nato in ARGENTINA che giudica tutti,insegna con la supponenza dell'essere e vive alle spalle degli italiani, Va espulso subito

    Report

    Rispondi

  • cldfdr

    11 Novembre 2016 - 16:04

    Ma non è il parroco di Roma contrario all'aborto? (sempre che non tiri fuori il "chi sono io per giudicare") Forse preferiva Hillary! Quanto ai cattolici: oramai le chiese son piene solo di vecchietti con la strizza di andarsene o strani bigotti di dubbia moralità! Ed il parroco di Roma inneggia ai fratelli in Allah ed ai miserabili, dove d'altra parte ha la sola possibilità di trovare seguaci!

    Report

    Rispondi

  • anna.tomasi

    11 Novembre 2016 - 14:02

    non c'era bisogno di ammetterlo. anche le galline del mio cortile se ne erano da tempo accorte.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog