Cerca

Il ricorso

Massimo Bossetti, processo da rifare: Yara, il dna e tutte quelle piste ignorate

Massimo Giuseppe Bossetti

Massimo Bossetti, condannato in primo grado all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio, ricorre contro la sentenza dei giudici di Bergamo emessa lo scorso 1 luglio. I suoi legali, gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini, hanno depositato in anticipo - rispetto al termine ultimo fissato per lunedì prossimo - il ricorso di 258 pagine con cui cercano di "smontare" un processo che ha portato a "una condanna ingiusta" contro Bossetti, il quale dal carcere continua a dirsi estraneo al delitto della 13enne di Brembate.

Nel ricorso i legali ribattono, punto su punto, all'impianto accusatorio fatto proprio dai giudici, a partire dal Dna dell'imputato trovato sugli indumenti della vittima e considerato dalla corte la prova regina contro il muratore di Mapello. Per la difesa nel processo "non si è affrontata la prova scientifica e le anomalie riscontrate sulla traccia genetica", ossia non si è stata fornita una spiegazione sull'assenza in quella traccia del Dna mitocondriale dell'uomo in carcere dal 16 giugno 2014. 

Per i difensori "il processo non regge" e per Bossetti c'è stata "una sentenza e un dibattimento che ha fatto a pezzi il diritto processuale e costituzionale". Gli avvocati chiedono di far luce anche sugli altri elementi centrali nel processo: dal furgone alla dinamica dell'omicidio, dalle celle telefoniche al ritrovamento del corpo della giovane ginnasta nel campo abbandonato di Chignolo d'Isola, a tre mesi esatti dalla sua scomparsa.

Anche la procura di Bergamo ha impugnato di recente la sentenza, ma solo per quanto riguarda l'accusa di calunnia (da cui è stato assolto in primo grado) nei confronti di un collega su cui cercò di sviare le indagini. In attesa che venga fissata la data dell'appello, Bossetti "non smette di avere fiducia nella giustizia", fanno sapere i legali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    13 Novembre 2016 - 13:01

    Vorrei solo che si prendesse il vero delinquente, uno a caso non va bene.

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    13 Novembre 2016 - 11:11

    Stimo molto il Direttore Feltri, ma quando si incaponisce su certi casi di cronaca tipo Stadi o Bossetti mi delude

    Report

    Rispondi

  • luigighellere

    luigighellere

    13 Novembre 2016 - 11:11

    politica mgistrale

    Report

    Rispondi

  • luigighellere

    luigighellere

    13 Novembre 2016 - 11:11

    politica mgistrale

    Report

    Rispondi

blog