Cerca

L'inchiesta

Omicidio Varani, cosa hanno fatto i killer. Sesso e sadismo: il dettaglio agghiacciante

Omicidio Varani, cosa hanno fatto i killer. Sesso e sadismo: il dettaglio agghiacciante

Emerge un dettaglio terrificante nella morte di Luca Varani, il giovane di 23 anni ucciso durante un party a base di droga e sesso. Riporta il Tempo che mentre giaceva a terra martoriato dai colpi, forse in fin di vita, Manuel Foffo e Marco Prato hanno consumato un rapporto sessuale.

Come se il resto della storia non fosse abbastanza raccapricciante, ogni volta spunta un particolare che rende tutta la vicenda ancora più macabra. È stato Foffo, in uno degli ultimi interrogatori davanti al pm Francesco Scavo e al suo legale Michele Andreano, a confessare di aver fatto sesso con Prato, nella stessa stanza dove avevano trascinato la vittima agonizzante e dopo aver infierito su di lui.

Da più di otto mesi Foffo e Prato sono in carcere. Questa settimana la Procura ha chiuso le indagini. Secondo l'accusa i due indagati si sono resi responsabili di un concorso in omicidio premeditato e pluriaggravato dalla crudeltà, le sevizie, i motivi abbietti e futili, e per il fatto di aver "posto la vittima in uno stato di incapacità di reagire, attraverso la somministrazione di sostanze psicotrope". Il 23enne, infatti, è stato prima narcotizzato e poi Manuel e Marco hanno inflitto sul suo corpo «almeno 107 ferite», con «perversione e gratuita malvagità», dando sfogo - si legge nel capo d' imputazione-a «un impulso interiore connotato da inaudita violenza». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    13 Novembre 2016 - 13:01

    Non si può leggere come certi esseri siano estremamente malvagi. P.S. E la foto dell'altro mostro?

    Report

    Rispondi

  • rendagio

    13 Novembre 2016 - 13:01

    chi entra in questo giro si deve aspettare di tutto e di più' , fa parte del gioco, e so cazzi loro

    Report

    Rispondi

blog