Cerca

In Lombardia

Scandalo tangenti nella sanità: sette arresti, c'è anche ex direttore Padania

Inchiesta della Dia su episodi di corruzione legati ad appalti e forniture. In manette anche un consigliere regionale e tre imprenditori

Leonardo Boriani

Leonardo Boriani, ex direttore de La Padania

Venti persone sono state indagate nell’indagine sulla corruzione nella sanità in Lombardia e sette sono state arrestate. Tra queste l’ex direttore de La Padania, il giornalista   Leonardo Boriani, l’ex consigliere regionale della Lombardia, Massimo Guarischi, e tre imprenditori dell’azienda Hermex, rifornitrice di macchinari ospedalieri.

Il capocentro della Dia di Milano, Alfonso Di Vito, intervistato da SkyTg24, ha parlato di "accertati episodi di corruzione, con pagamenti di tangenti in occasione di appalti e forniture ad aziende ospedaliere lombarde". Tra le strutture coinvolte, ha riferito Di Vito, il San Paolo di Milano, l’Istituto nazionale tumori di Milano, l'azienda ospedaliera di Valtellina e Valchiavenna (Sondrio) e l'azienda ospedaliera di Cremona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ilsaturato

    12 Marzo 2013 - 20:08

    ...oltre il 50% del passivo totale della Pa. E al TAR del Lazio i colleghi degli attivissimi pm lombardi, il 7/12/2012 hanno pensato bene di bocciare e quindi bloccare uno dei pochissimi provvedimenti sensati che il governo Monti era riuscito ad approvare: quello che stabiliva il prezzo standard per le forniture della sanità. Ai pm lombardi non interessa che una protesi (ma proprio uguale uguale) a una Asl costa 293€ e a un'altra 1.130€, cioè il 400% in più! Nooo, loro devono democraticamente contribuire alla manovra a tenaglia per infangare, delegittimare e mutilare il centrodestra in vista delle prossime elezioni. Attenzione, non sto dicendo che chi ha sbagliato non deve pagare; dico solo che questo “strabismo” nelle indagini è almeno sospetto. Ah dimenticavo, la sanità lombarda è nel complesso la migliore d’Italia e con uno dei costi pro-capite più bassi anche in funzione del livello e della qualità dei servizi resi… e questo non può essere negato da nessun pm, anche se rosso!!

    Report

    Rispondi

  • ilsaturato

    12 Marzo 2013 - 20:08

    Dunque, vediamo: al Sud ogni dipendente costa 15mila€ in più che al Nord (+15%); la spesa farmaceutica convenzionata al Sud costa quasi il 27% più che al Nord (se fosse uguale, si risparmierebbe oltre 1mld all’anno); negli ospedali vanno in fumo ogni anno 1,5mld per ricoveri inappropriati che al Sud sono il 60% più che al Nord; la sanità taglia il personale ma compra mobili, ogni anno, per 461milioni; le Asl hanno un “parco auto” di 9700 unità; studi sull’applicazione dei costi standard (previsti dal federalismo fiscale) indicano che degli 11mld di mancati risparmi, 9 sono concentrati in Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e Lazio con Campania e Sicilia che da sole valgono oltre 5mld! Il Lazio ha debiti per 7,5mld, la Campania per 6,5 e la Sicilia per 2; inoltre, il debito verso fornitori della Sanità raggiunge la cifra di 40mld. Se si considera che la stima di tutti i debiti verso i fornitori della Pubblica Amm.ne supera di poco i 70mld, in pratica, i debiti sanitari valgono...

    Report

    Rispondi

  • ilsaturato

    12 Marzo 2013 - 20:08

    Ma soprattutto è brutta quando (con fatica, un esercito di persone, milioni spesi in indagini-intercettazioni-perquisizioni-ecc…) si riescono a incastrare personaggi vicini a Pdl e Lega… Allora: “a Milano, 7 ARRESTI per PRESUNTI episodi di corruzione connessi ad appalti e fornitura di aziende ospedaliere”. Già ad Aprile 2012 furono arrestate 6 persone tra cui un ex-assessore perché si ipotizzava fossero stati “distratti” 56milioni dalla Fondazione Maugeri; e poi ancora, a Dicembre 2012, sono stati indagati, tra gli altri, il direttore generale sanità della Lombardia e un senatore Pdl per corruzione-concussione in seguito al “sospetto” dei pm in merito alla gestione “allegra” di convenzioni a cliniche private. Dal Giugno 2012, è indagato anche Formigoni… Eh si, è evidente che in Italia tutto il male, la corruzione, gli sprechi della sanità si concentrano in Lombardia (feudo del centrodestra) dove pm e fiamme gialle sono particolarmente attivi! Eppure c’è qualcosa che non mi quadra...

    Report

    Rispondi

  • valerio5

    12 Marzo 2013 - 16:04

    di più, non è chi hanno arrestato o indagato, ma i lombardi che hanno votato ancora una volta una associazione a delinquere conclamata dall'arrivo della DIA!!! leggo che ua un ministro inglese per avere mentito sulla patente gli hanno dato 6 mesi di carcere!!! e qui ci dibattiamo se un indagato un condannato in primo o secondo grado deve essere comunque candidato e eletto!!! come pensiamo di risollevare questo paese? certo voi del pdl lo sapete bene, occupando il tribunale in difesa di un plurindagato!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog