Cerca

Il caso in Calabria

Il prete, il bulgaro e il pensionato in carcere. Sesso e ragazzini: come li hanno ridotti

Il prete, il bulgaro e il pensionato in carcere. Sesso e ragazzini: come li hanno ridotti

Tre persone, tra cui un sacerdote di 35 anni, don Felice La Rosa, sono state arrestate dalla Squadra mobile di Vibo Valentia perché ritenuti responsabili a vario titolo di prostituzione minorile e corruzione di minorenne. I tre, oltre al prete, ex parroco di Zungri, sono un cittadino bulgaro e un pensionato. Le indagini a carico dei tre sono partite dalle investigazioni avviate dopo un omicidio avvenuto nel dicembre scorso a Vibo Valentia. Nel corso di alcune intercettazioni telefoniche è emerso che il bulgaro avrebbe proposto agli altri prestazioni sessuali da parte di un quindicenne straniero chiedendo in cambio del denaro. Dalle intercettazioni è emerso che i due hanno accettato la proposta pagando, a fronte delle prestazioni, 50 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • caberme

    17 Novembre 2016 - 15:03

    Comunione ed evirazione, nuovo movimento anti preti pedofili.

    Report

    Rispondi

  • sebin6

    17 Novembre 2016 - 09:09

    il peccato più grande che può fare un cristiano è dare 8 per mille alla chiesa dei pedofili.

    Report

    Rispondi

blog