Cerca

Altissima tensione

Sardegna, bombardato agriturismo scelto per i migranti

Sardegna, bombardato agriturismo scelto per i migranti

Mercoledì notte a Buddusò, un paesino di 4mila abitanti in provincia di Olbia, è stato bombardato un agriturismo considerato idoneo all'accoglienza di migranti. I locali sono stati fatti saltare in aria con un ordigno. 

Il sindaco Giovanni Antonio Satta, troppo tardi, aveva indetto una seduta straordinaria del consiglio comunale per tranquillizzare gli animi; intervistato da Sardegnalive.net ha spiegato le ragioni della sua decisione: "Siamo stati informati dalla prefettura di avere individuato nel nostro comune una struttura da adibire a centro accoglienza, modus operandi sempre più frequente con l’aumento del flusso migratorio. In caso di necessità il locale potrebbe ospitare gli arrivi. Per questo ho deciso di indire l’assemblea, nella speranza che i toni non si esasperino".

Insomma in Sardegna l'emergenza migranti sta davvero diventando un problema; solo la settimana scorsa infatti il prefetto di Cagliari, Giuliana Perrotta, aveva ricevuto una lettera minatoria, accompagnata da due proiettili, in cui le si intimava di impedire la trasformazione dell'ex-scuola di polizia penitenziaria di Monistir in un centro di accoglienza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • attualità

    19 Novembre 2016 - 09:09

    Cosi si fa.

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    19 Novembre 2016 - 08:08

    be, il cartello della foto dice giusto, sono tutti clandestini, allora che si aspetta, arrestateli tutti e riportateli in mare. compresi que idioti di pd oti che li vogliono qui per mantenerli con le risorse degli altri.

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    18 Novembre 2016 - 22:10

    che non non venisse l'idea ai bombaroli sardi di prendere di mira il ministero dell'interno.

    Report

    Rispondi

blog